Iscriviti

Redmi AirDots 2: ufficiali gli iper economici nuovi auricolari tws di scuola Xiaomi

Su Cina Weibo arriva l'annuncio, ufficiale, dell'imminente arrivo sul mercato, prima in forma di crowdfunding locale, dei nuovi auricolari tws di Redmi, gli AirDots 2, immutati nel design, ma con diverse e richieste migliorie "sotto il cofano".

Hi-Tech
Pubblicato il 20 luglio 2020, alle ore 10:44

Mi piace
4
0
Redmi AirDots 2: ufficiali gli iper economici nuovi auricolari tws di scuola Xiaomi

Lo scorso Aprile, Redmi, spin-off low cost di Xiaomi, ha lanciato gli auricolari AirDots S, evoluzione degli AirDots presentati quasi un anno prima, quale primo prodotto tws del marchio: i risultati, in termini di vendite, si sono rivelati lusinghieri per ambedue i modelli, tuttavia suscettibili di qualche miglioramento, mantenendo un listino sempre alla portata di tutti, grazie ai nuovi Redmi AirDots 2.

Redmi AirDots 2 mantengono la forma a capsula dei predecessori, con approccio in-ear galvanizzato dal ricorso a vari ugelli in silicone di diverse misure: comodi da indossare, in quanto leggeri (4.1 grammi), i nuovi arrivati custodiscono driver da 7.2 mm ideali per i bassi, ma rispettosi anche verso le medie e alte frequenze, rese in modo nitido e naturale. Sul versante telefonico, si è proceduto, come richiesto dai fan, a un netto miglioramento, grazie ad una tecnologia, basata su un microfono interno e un DSP, di tipo “Environment Noise Reduction“, cioè capace di ridurre il rumore ambientale (bilanciandolo con un suono eguale e contrario).

La connessione con la sorgente audio, rispetto al primissimo modello, passa al Bluetooth 5.0, con maggior range e stabilità di copertura, ma anche con minor consumo energetico: in più, è possibile beneficiare dell’immediata associazione allo smartphone appena aperta la custodia di ricarica, confermata nella sua silhouette ovale, nera come nel caso degli auricolari.

Per quel che concerne il controllo, gli auricolari Redmi AirDots 2 si basano sui comandi touch possibili sulle superfici lucide esterne, che consentono di gestire la musica, di accettare le chiamate e (previo doppio tocco) di chiamare in causa l’assistente virtuale XiaoAI, col quale gestire svariate app localmente installate sul telefono.

L’autonomia degli auricolari Redmi AirDots2, in predicato di esordire in crowdfunding su Youpin il 22 Luglio, al prezzo promozionale di 79 euro (pressappoco 10 euro), poi passato stabilmente a 99 yuan (12.50 euro circa), è di 12 ore complessive, grazie ai 3 cicli di carica da 0 a 100 della custodia, valevoli ciascuno per 4 ore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Davvero notevoli questi auricolari senza fili, dal costo praticamente irrisorio. Considerando i driver introdotti, il Bluetooth 5.0 e la riduzione del rumore nelle chiamate, direi che l'evoluzione dagli AirPods S sia concepita con buona ragionevolezza. Anche l'autonomia, di 12 ore, non è affatto male: si spera, però, per il futuro lancio globale, che arrivino ben altri assistenti virtuali, tipo Alexa, Assistant, Siri...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!