Iscriviti

Realme 5i: ufficiale in Cina il medio-gamma entry level con tetracamera posteriore

Non di solo CES 2020 si vive, sembrano asserire le tigri asiatiche, con BBK Electronics che, nelle scorse ore, ha presentato il Realme 5i, un atteso medio-gamma di fascia bassa, Android 10 ready, intanto con una "quadrupla" fotocamere sul retro.

Hi-Tech
Pubblicato il 7 gennaio 2020, alle ore 09:15

Mi piace
5
0
Realme 5i: ufficiale in Cina il medio-gamma entry level con tetracamera posteriore

Nonostante i riflettori mediatici puntino decisi in direzione del deserto del Nevada, precisamente in direzione del CES 2020, in Cina il sottobrand (di Oppo, e quindi di BBK Electronics) Realme ha colto l’occasione per presentare un buon medio-gamma telefonico, in veste di Realme 5i, cadenzato nelle livree blu e verde.

Realme 5i (164.4 x 75 x 9.3 mm, per 195 grammi, dal 9 Gennaio), etichettato come resistente al contatto con l’acqua (splash resistant), adotta il filtro protettivo Gorilla Glass 3 a tutela del frontale, nella cui parte alta campeggia il notch a goccia per la selfiecamera da 8 megapixel (f/2.0, con HDR e video a 1080p): il resto della superficie, con un aspetto panoramico a 20:9, è appannaggio del display LCD IPS da 6.52 pollici, con risoluzione HD+ (269 PPI).

Passando al retro, contrassegnato centralmente da un oblò per la scansione delle impronte digitali, in alto a sinistra è allineata verticalmente una tetracamera: quest’ultima principia con un sensore ultragrandangolare (118°) da 8 (f/2.3), prosegue con un modulo standard da 12 (f/1.8, messa a fuoco fasica, stabilizzazione elettronica, video anche da 2160p), e conclude con una coppia di sensori da 2 megapixel (f/2.4), di cui uno per la profondità e uno per la macro. Presente il jack da 3.5 mm, non manca il supporto alla Radio FM.

Lato connettività, il Realme 5i annovera il Dual SIM, il 4G, il Wi-Fi ac dual band (direct, hotspot), il Bluetooth 5.0 (A2DP), ed il GPS (A-GPS, Glonass, BeiDou, Galileo): tramite la porta microUSB a carica rapida, 10W, si ottiene il rabbocco energetico per la batteria, corposamente da 5.000 mAh di capienza.

Lato computazione, agevolato dal ricorso all’interfaccia ColorOS 6 (per ora a base Pie, ma con Android 10 in arrivo), opera il processore octacore (2 GHz) Snapdragon 665, in coppia con la GPU Adreno 610: RAM e storage, espandibile a 256 GB, conformano gli allestimenti da 3+34 (circa 142 euro) e 4+64 GB (pressappoco 165 euro). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Direi che sul listino e sul design, ci siamo: il Realme 5i, sotto questi aspetti, non è male. Anche la fotocamera posteriore ha dei pregi, in particolar modo per l'ultragrandangolo (si spera senza distorsioni laterali): sono le due minicamere da 2 megapixel a risultare quasi inutili, funzionali più che altro a far numero. Eccellente l'ammontare della batteria, ma perché rinunciare al Type-C?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!