Iscriviti

Next@Acer: protagonista il mondo del business, con il rinnovo dei portatili TravelMate, e dei convertibili Spin

La grande attenzione di Acer al segmento professional è stata dimostrata, in ambito informatico, nel corso di un evento newyorkese, tramite la presentazione di numerose serie di portatili, come i TravelMate, i convertibili Spin, ed i nuovi Chromebook.

Hi-Tech
Pubblicato il 21 aprile 2019, alle ore 20:32

Mi piace
9
0
Next@Acer: protagonista il mondo del business, con il rinnovo dei portatili TravelMate, e dei convertibili Spin

Un’offerta informatica che si rispetti, come quella di Acer, non può che tener conto di diverse fascie di mercato, com’è accaduto all’evento Acer@Next, nel corso del quale il colosso taiwanese, oltre ad aver attenzionato il segmento del gaming, e quello consumer, si è dedicato anche a quello professional, con un portatile della gamma TravelMate, ed un nuovo convertibile Acer Spin. 

Per il professionista spesso in giro, il TravelMate P614-51 di Acer “rischia” di essere (a partire da 1.349 euro) il non plus ultra, visto che, all’interno di una struttura sottile (16,6 mm) e leggera (1,1 kg) ma resistente (certificazione di grado militare MIL-STD 810G), oltre ad una comoda tastiera retroilluminata, integra una batteria a carica rapida (50% in meno di 45 min), capace di garantire anche 20 ore d’autonomia.

La soddisfazione, nelle videoconferenze, anche di gruppo, è data dal display FullHD da 14 pollici, con ottimi angoli di visuale, per giunta inclinabile di 180°, e dai 4 microfoni a lunga gittata (certificati Skype for Business), mentre la sicurezza fa affidamento su Windows Hello, supportato lato hardware dalla webcam con infrarossi, e dallo scanner biometrico per le impronte.

Già versatile, in ragione delle tante connettività disponibili (tra cui lettori di SD/smart card, USB 3.1 Type-C con Thunderbolt  3, e persino un modulo NFC e per il 4G/LTE), l’Acer TravelMate P614-51 può fare ancora di meglio, grazie alle possibilità guadagnate tramite il plug-in Acer USB Type-C Dock, confermando in ogni caso una potenza computazionale senza compromessi, con la configurazione top che contempla 24 GB di RAM (DDR4), 1 TB di SSD (PCIe), l’ottava generazione dei processori Intel I7, e financo schede grafiche dedicate GeForce MX250 di Nvidia.

Aggiornati rispetto ai modelli del 2018, e con connettività Wi-Fi ac dual band (antenne MU-MIMO), i nuovi convertibili (con cerniera a 360°) Acer Spin 3 di quest’anno (listati a partire da 699 euro) peccano un po’ in peso (1.7 kg) e dimensione delle cornici (“solo” il 79% di screen-to-body per il touchscreen FullHD da 14 pollici): in compenso, le chicche non mancano. Gli Spin 3 possono avvalersi di una penna capacitiva ricaricabile alloggiabile in un vano interno, vantano 12 ore di autonomia, un touchpad compatibile con le gesture di Windows 10, e due speaker disposti frontalmente. Lato computazionale, all’interno della nuova gamma di Acer Spin 3 2019, la scheda grafica GeForce MX230 opera con CPU i7 anche di 8° generazione, e con storage che puntano o sulla quantità di spazio (1 TB HDD), o sulla velocità dello stesso (512 GB SSD PCIe).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Tra le due famiglie presentate in sede di articolo, personalmente preferisco il nuovo TravelMate, in ragione di quella che reputo una miglior progettazione: creare qualcosa di così sottile. e farci stare 20 ore di autonomia, merita tanto di cappello. I nuovi Spin 3 sembrano quasi una versione minore del primo, come eleganza e autonomia, ma su alcuni fattori necesitano ancora di passi avanti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!