Iscriviti

Minisforum CR50: ufficiale il mini computer compatto col cuore della PS5

Minisforum ha appena avviato la commercializzazione, sul proprio store ufficiale, del miniPC CR50 che, come processore, adotta il famigerato chip AMD M4700S, ovvero l'APU a bordo della consolle next gen PS5.

Hi-Tech
Pubblicato il 3 novembre 2021, alle ore 12:39

Mi piace
2
0
Minisforum CR50: ufficiale il mini computer compatto col cuore della PS5

Dopo il modello di metà Ottobre, il brand cinese Minisforum è tornato alla carica con i suoi miniPC mettendo in campo il nuovo Minisforum CR50, con quasi lo stesso cuore della Playstation 5, sebbene si tratti di un terminale indicato per la produttività aziendale

Il Minisforum CR50 ha un telaio davvero compatto, con le dimensioni da 205 x 192 x 86 mm: ciò nonostante, si concede una dissipazione attiva tramite una ventola in alto e non lesina neppure in tema di porte, qui sostanziate, all’insegna del supporto alle configurazioni dual display, in una HDMI (per flussi video da 4096 × 2160@60Hz), una Line-In, una RJ45 per il Gigabit Ethernet, una DVI-D (per flussi video da 2560 x 1600@60Hz), tre USB 3.2 di 2a gen, due USB 3.2 di 1a gen, un poker di USB 2.0, e un ingresso per il microfono.

Ai timoni di comando del Minisforum CR50, lato software, è reperibile out-of-the-bo Windows 10 Pro, sebbene il prodotto sia dichiarato come aggiornabile a Windows 11 (sui cui requisiti minimi Microsoft sta progressivamente allargando le maglie).

Sul piano computazionale, nel computer compatto Minisforum CR50 un’unica soluzione salda assieme 16 GB di RAM GPDDR6 e il processore octacore a 16 threads che, realizzato a 12 nanometri con architettura Zen 2 (cache L3 a 8 MB, L2 a 4 MB, L1 a 512 KB), prende le forme dell’AMD 4700S, con clock massimo da 4.0 GHz: quest’ultimo, stante la GPU disattivata, delega le elaborazioni grafiche ad una scheda grafica dedicata, rappresentata dalla Radeon RX550.

Sul tema dello storage, il Minisforum CR50 offre maggiori possibilità di variazione: si parte (679 dollari o 586 euro) con una configurazione quasi barebone, cioè senza storage SSD, per poi arrivare alla proposta intermedia / di punta con un SSD da 256 (729 dollari o circa 639 euro) o 512 (759 dollari o pressappoco 655 euro) GB per un rapido avvio ed accesso a file e programmi. Anche avendo optato per 256 GB non occorrerà preoccuparsi dello spazio per archiviare i file, dacché è disponibile uno slot per SSD SATA da 2.5”. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Curiosa la scelta della configurazione senza SSD, sebbene sia pratica perché permette agli utenti di effettuare da sé una scelta importante come quella dello storage: la memoria RAM saldata farà inorridire i più, sebbene sia resa necessaria dal poco volume a disposizione per il prodotto che, comunque, sulla potenza non lesina affatto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!