Iscriviti

Lingyao Pro 14 e 16: ufficiali i nuovi notebook premium di Asus

Per ora appaiono destinati al mercato cinese i nuovi portatili premium di Asus, rappresentati dai Lingyao Pro 14 e 16, con display OLED, fingerprint, audio Harman, e Wi-Fi 6.

Hi-Tech
Pubblicato il 27 dicembre 2021, alle ore 09:53

Mi piace
1
0
Lingyao Pro 14 e 16: ufficiali i nuovi notebook premium di Asus

Dopo l’annuncio nelle scorse settimane, il brand taiwanese Asus, già reduce dalla presentazione del convertibile Detachable CZ1, ha finalmente messo in commercio in Cina una nuova coppia di portatili tradizionali, rappresentati dagli inediti Lingyao Pro 14 e 16.

I due Lingyao Pro condividono gran parte della scheda tecnica. Il display, di tipo OLED, con un elevato (1000000: 1) contrasto, 600 nits massimi di luminosità, profondità colore a 10-bit, promette un’estesa copertura cromatica sia nella gamma DCI-P3 (100%) che in quella sRGB (133%) e supporta l’HDR: sempre in favore del pannello visivo, opera un basso (0.2 millisecondi) tempo di risposta e il DC dimming anti-sfarfallio.

Nel modello Pro 14, la diagonale è da 14 pollici, la risoluzione a 2.5K e il refresh rate a 90 Hz: nel modello Pro 16, invece, la diagonale è da 16 pollici, la risoluzione 4K e il refresh rate a 120 Hz. La webcam HD da 720P ha l’otturatore fisico per la privacy. Ancora sul tema multimediale, è presente un microfono con AI Noise Cancelling e supporto a Cortana ed Alexa, mentre l’altoparlante è curato da Harman Kardon

Presieduti da un sistema di dissipazione del calore che punta su due ventole e altrettanti heatpipe in rame, i processori scelti, in veste di AMD Ryzen 7 5800H o AMD Ryzen 9 5900H targati AMD, sono abbinati a una GPU dedicata con 4 GB (GDDR6) di memoria riservata, la Nvidia RTX 3050 che, grazie al consumo energetico che può essere esteso a 45W, può coprire i giochi tripla A mettendo in campo il doppio della potenza di una MX450. La RAM (dual channel, DDR4-3200), suddivisa in due banchi gemelli, arriva a 16 GB, mentre lo storage Hynix (con interfaccia PCIe 3.0), assicura sia rapidità, essendo un SSD, che capienza, con 512 GB.

La tastiera retroilluminata (con tasti a isola da 1.35 mm di corsa) degli Asus Lingyao Pro 14 e 16 nasconde uno scanner per le impronte digitali nel pulsante d’accensione, il tastierino numero nel modello più grande, e un touchpad con un DialPad virtuale, che nei lavori creativi può regolare volume, far scorrere la timeline, variare il colore o la luminosità, etc. Ai lati del corpo macchina, i terminali hanno l’ingresso per l’alimentazione da 90W, tre USB Type-A (due 2.0 e una 3.2), una USB 3.2 Type-C, un lettore di schede microSD, una HDMI 1.4, una RJ45, e un combo jack da 3.5 mm. Sul versante delle connettività senza fili, sono di ruolo il Bluetooth 5.1 e il Wi-Fi 6 dual band (2×2).

La batteria, nel Lingyao da 14 pollici ammonta a 63 Wh, mentre nel Lingyao Pro 16 si ferma a 54 Wh: il sistema operativo è Windows 10 Pro, con aggiornamento possibile a Windows 11. In tema di prezzi, infine, il modello Lingyao Pro 14 è prezzato da Asus a 6.999 yuan (970 euro) preferendo il Ryzen 7, laddove col processore Ryzen 9 si sale a 7.699 yuan (1.067 euro). Diversamente il Lingyao Pro 16 col Ryzen 9 richiede  8.699 yuan (1.206 euro).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Carino: sia nella colorazione bianca che in quello nero. Il notebook in questione è molto sottile e di poco supera i parametri degli ultrabook per peso: le specifiche sono indubbiamente buone, a 360°, come elaborazione e multimedia. Anche di porte ce ne sono tante, e forse si può fare a meno di una dockstation.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!