Iscriviti

LG alza il sipario sul monitor da gaming OLED 48GQ900

Provvisto di Display Port, HDMI 2.1, altoparlanti integrati, eccellenti tempi di risposta e copertura dello spazio colore DCI-P3, il display LG 48GQ900 arriverà sul mercato con specifiche e prezzistiche complete nel secondo trimestre del 2022.

Hi-Tech
Pubblicato il 3 marzo 2022, alle ore 00:44

Mi piace
2
0
LG alza il sipario sul monitor da gaming OLED 48GQ900

Ascolta questo articolo

Nell’ambito di una serie di annunci che riguardano i prodotti in arrivo in questo 2022, il brand sudcoreano LG Electronics ha prospettato, con arrivo sul mercato per la seconda metà del 2022, assieme al modello 32GQ950 basato sulla più comune tecnologia degli LCD IPS, anche il suo primo monitor OLED da gaming, con la sigla di LG 48GQ900.

Esteticamente, il monitor si presenta con cornici molto strette davanti, per un design borderless mentre, dietro, campeggia il marchio della linea UltraGear ed alcune finiture luminose (via LED RGB) virate sul viola, per conferire una nota d’aggressività all’insieme: l’appoggio alla superficie piana invece, avviene mediante una base a V aperta verso l’utente, con “funzionalità ergonomiche molto limitate“. Passando all’hardware per quel che è stato reso noto, si tratta di un display che adopera pannelli WOLED.

Si tratta degli stessi scelti per le proprie linee di smart tv, adoperati anche da altri produttori, del calibro di Acer, Gigabyte, Asus ed MSI (laddove, invece, Samsung e Dell Alienware hanno virato sui QD-OLED). La diagonale è da 48 pollici, mentre la risoluzione arriva al 4K UHD e la profondità colore è a 10-bit: grazie alla loro diversità dagli LCD, i pannelli OLED adottati portano in dote peculiarità come il tempo di risposta (da grigio a grigio) ridotto a 1 millisecondo, dei neri assoluti, elevati contrasti, il 98.5% di copertura del color gamut DCI-P3 sui contenuti in HDR. 

Secondo quanto confermato anche dalla stampa britannica, il display da gaming LG 48GQ900 divergerà dalle smart tv del gruppo però per alcuni aspetti, come la presenza del trattamento antiriflesso (anti-glare low reflection, o AGLR), e il supporto all’HDMI 2.1 e al DisplayPort (per il quale, però, non si sono precisati né il numero degli ingressi né la versione), all’insegna di un quadro tecnico che si farà più chiaro e complete in sede di lancio.

Per il display da gaming LG 48GQ900 in questione, è in ogni caso accreditato il supporto al refresh rate variabile VRR (da precisare l’eventuale copertura dei formati di Nvidia e AMD) ed all’ingresso di segnali dei giochi (per ora solo su PC e Xbox Series X, ma non ancora sulla PS5) in 4K ad “almeno” 120 Hz (visto che qualche testa ha riportato la facoltà, non confermata, di arrivare anche a 138 Hz). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nel complesso, al netto delle (poche) specifiche emerse, ci si può fare l'idea di un prodotto indubbiamente avanzato sul piano tecnologico che punta ad offrire, grazie agli OLED, qualcosa che gli LCD, anche quelli più avanzati, non possono raggiungere ma al massimo solo sfiorare. Nel frattempo, appare come sempre più chiaro che, nel videogiocare, è importante non solo la capacità elaborativa: come si sarebbe detto una volta, "anche l'occhio vuole la sua parte".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!