Iscriviti

Lenovo Yoga: da IFA 2019 arrivano i nuovi convertibili della tradizione IBM

Non potevano mancare, tra tanti notebook visti a Berlino, anche i modelli versatili, per ogni uso, della serie Yoga che, oltre a essere stati aggiornati, ora beneficiano di un'impressionante autonomia e dell'intelligenza artificiale.

Hi-Tech
Pubblicato il 12 settembre 2019, alle ore 02:18

Mi piace
5
0
Lenovo Yoga: da IFA 2019 arrivano i nuovi convertibili della tradizione IBM

In quel di Berlino, in occasione dell’appena conclusosi IFA 2019, il produttore di hardware Lenovo, erede della divisione computer di IBM, non si è confrontato con i competitor solo a suon di smart display o di notebook da ufficio, ma anche mediante i versatili e convertibili portatili della rinnovata famiglia Yoga.

Lenovo Yoga S940 è motorizzato da processori i7 di 10° generazione, con almeno 8 GB di RAM e 256 GB di storage SSD, beneficia di una sonorità Dolby Atmos via soundbar rotante sopra la tastiera, e supporta la connessione Wi-Fi ax (6). Il modello da 15 pollici, non previsto per l’Italia, ha un monitor VESA400 con risoluzione 4K HDR e cura la sicurezza mediante uno scanner per le impronte, alla base della tastiera, mentre la versione da 14 pollici (da Novembre, a partire da 1.999 euro), con autenticazione Hello e otturatore per la webcam, può disporre di un FullHD, con autonomia da 17.5 ore, o di un UHD con sole 10.5 ore di funzionamento. In ambedue i casi, è possibile usare l’assistente vocale Alexa, e la Function-Q che, studiate le attività dell’utente, ottimizza prestazioni e durata della batteria (passando per un raffreddamento intelligente).

All’interno dello chassis metallico, la serie Lenovo Yoga S740, posta un gradino sotto, mette in campo processori di 9° generazione, sino all’i9, e una scheda grafica GeForce GTX1650 di Nvidia. Dalla categoria superiore arriva la Function-Q ed Alexa, un’ampia autonomia (qui di 14 ore, con Rapid Charge), e l’autenticazione Hello ottenuta da una webcam con infrarossi e sensore di profondità ToF. Il modello da 14 pollici (previsto in Italia da 1.099 euro, a Novembre) ha un display 4K VESA400, mentre il 15 pollici ha un FullHD arricchito dalla qualità cinematografica Dolby Vision.

Quasi uguale nel nome, il Lenovo Yoga C740 custodisce nel telaio metallico processori di 10° generazione, sino all’i7, col beneficio software di Alexa, e un’autonomia che varia a seconda del modello prescelto, con quello da 15 pollici (FullHD, ovviamente touch, VESA400 HDR con 500 nits di luminosità) accreditato di 15 ore di funzionamento, mentre 13 ne spettano al modello in arrivo in Italia da Novembre (partendo da 999 euro) provvisto di un 14 pollici (che si avvale sempre di un touch FullHD, ma IPS).

Il più piccolo dell’assortimento dei convertibili Yoga è il C640 (prezzato nel Bel Paese a cominciare da 899 euro) motorizzato da processori di 10° generazione, anche i7, con 20 ore accreditate d’autonomia, potenzialmente implementabile con un modem per il 4G/LTE e col pennino digitale di Lenovo, ma sempre con un display da 13 pollici FullHD e l’intelligenza artificiale di Cortana al servizio dell’utente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - In effetti, considerando anche le quasi nulle informazioni fornite sui nuovi ThinkBook, all'appello mancava anche la gamma Yoga che, alla fin fine, è uscita dal cilindro di Lenovo, con processori aggiornati, l'arrivo dell'intelligenza artificiale e, in ogni modello, un'autonomia che assicura un'intera giornata di lavoro, senza alcun timore di restare "a secco".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!