Iscriviti

IFA 2022: da LG il monitor curvo da 240 Hz e quello che mette l’utente a suo agio

Tra i due monitor anticipati da LG in vista di IFA 2022, non hanno deluso le aspettative il monitor della serie UltraFine, che adegua inclinazione e altezza alla posizione dell'utente desunta dal tracking dei suoi occhi, e il primo UltraGear curvo da 240 Hz.

Hi-Tech
Pubblicato il 26 agosto 2022, alle ore 12:27

Mi piace
1
0
IFA 2022: da LG il monitor curvo da 240 Hz e quello che mette l’utente a suo agio

Ascolta questo articolo

Proseguono le anticipazioni in vista di IFA 2022 (Berlino, 2-6 Settembre9, con LG Electronics che, nelle scorse ore, dopo il purificatore d’aria smart dei giorni scorsi, ha svelato, per ora senza dettagli sui prezzi, due nuovi monitor.

Il primo monitor, siglato 45GR95QE, condivide molte delle specifiche col modello Xenon Flex di Corsair apprezzato in occasione del Gamescon 2022 di Colonia, forse perché, nel realizzare quest’ultimo, LG Display è stata partner tecnico del marchio californiano: di base, il prodotto ha un trattamento anti-riflesso (vs bagliori e riflessi), applicato a un pannello di tipo OLED, non flessibile in questo caso, ma comunque discretamente curvo (800R).

La diagonale dello schermo, molto reattivo (0.1 ms come tempo di risposta da grigio a grigio, 240 Hz come refresh rate) e attento alla resa dei colori (copertura del 98,5% sullo spazio colore DCI-P3), è pari a 45 pollici, con una risoluzione WQHD, quindi di 3.440 x 1.440 pixel, secondo un aspetto panoramico a 21:9. Certificato per il supporto all’HDR10, quello che è il primo monitor curvo della serie UltraGear (che accoglierà anche il modello OLED 48GQ900) di LG dispone di connettività quali la HDMI 2.1 (x1) e la Display Port 1.4 (x1). 

Il secondo monitor annunciato, l’Ergo AI (32UQ890), è invece collocato nella serie UltraFine: in questo caso, stando ai meri dati tecnici, si tratta di un pannello IPS da 32 pollici, risoluto a 3.840 x 2.160 pixel, quindi in UHD 4K, con un refresh rate piuttosto standard di 60 Hz, e un tempo di risposta, GtG, da 5 millisecondi, con una comunque ragguardevole attenzione cromatica, stante la copertura del 95% del color gamut DCI-P3. Lato audio, poi, non mancano due speaker, da 5W

La specifica clou del monitor Ergo AI (32UQ890) di LG è, però, un’altra, non meno singolare di quanto visto sul modello in favore di Corsair, visto che è presente una webcam che, tra le sue mansioni, in ottica ergonomia, si occupa anche di tracciare lo sguardo dell’utente antistante, regolando di conseguenza (grazie alle funzioni AI Motion, Continuous Motion e Periodic Motion) la propria inclinazione ed altezza, sì che chi si trova davanti non sia costretto a stare sempre nella stessa posizione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Indubbiamente, il monitor premium visto in apertura dovrebbe far gola anche ai gamers, vista la sua reattività: la copertura cromatica e l'antiriflesso lo rendono adatto anche ad uffici e studi professionali. Tuttavia, è il secondo modello a essere più intrigante: magari non sarà come uno schermo che da piatto diventa curvo e viceversa, ma non è neanche male un monitor che sappia adeguarsi alla posizione dell'utente per metterlo a suo agio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!