Iscriviti

Huawei presenta il visore VR Glass 6DoF e lo smartwatch Watch GT Runner

Anche la tecnologia indossabile è stata protagonista tra gli inediti annunci di Huawei che, nel suo ultimo evento, quello di Novembre, ha messo in campo uno smartwatch per corridori e un nuovo visore per la realtà virtuale.

Hi-Tech
Pubblicato il 18 novembre 2021, alle ore 11:47

Mi piace
1
0
Huawei presenta il visore VR Glass 6DoF e lo smartwatch Watch GT Runner

Oltre alle novità per il mondo dei computer, l’evento Huawei ha avuto in serbo, nel suo ultimo evento tenutosi in Cina, anche delle primizie relative alle tecnologie indossabili, tra cui un nuovo visore per la realtà virtuale e un nuovo smartwatch.

VR Glass 6DoF, questo il nome del visore VR, è un apparato dedicato anche al gaming, accompagnato da due controller. L’area visuale è affidata a due LCD da 2.1 pollici ciascuno, con lenti regolabili per le persone affette da miopia (sino a 7° gradi mancanti), e una risoluzione da 1600 x 1600 pixel per singolo occhio. A livello binoculare, il campo visivo è di 90° e la risoluzione complessiva è di 3200 x 1600 pixel.

Dal peso di 188 grammi, il visore VR Glass 6DoF di Huawei sarà in vendita dal prossimo 26 Novembre, partendo dalla Cina, al prezzo di 3.999 yuan, pari a circa 553 euro. 

Dopo aver svelato d’aver venduto “80 milioni di dispositivi indossabili in tutto il mondo“, anche grazie al successo del recente Watch GT 3, Huawei ha colto la palla al balzo per presentare il nuovo smartwatch Huawei Watch GT Runner. Quest’ultimo ha un telaio circolare impermeabile sino a 5 atmosfere, da 46 mm, realizzato in fibra composita ad alta resistenza che, però, non impatta più di tanto sul peso, di appena 38.5 grammi. I cinturini, pur siliconici, resistono all’usura, al sudore ed hanno un trattamento anti-batterico.

Il display è un AMOLED da 1.43 pollici risoluto a 466 x 466 pixel, con interfaccia dedicata ai runner visto che, oltre all’ora, al meteo e all’altitudine (in tempo reale), annovera anche un cronografo professionale e tiene conto di metriche specifiche, come l’indice di corsa e il carico di allenamento. Ovviamente, non mancano il tracciamento della saturazione dell’ossigeno nel sangue (SpO2), della frequenza cardiaca (TruSeen 5.0), e di oltre 100 attività sportive (TruSport): connesso a un telefono via Bluetooth, in quanto dotato di microfono e speaker può servire per rispondere alle telefonate dal polso, mentre l’NFC si occupa dai pagamenti a sfioramento.

Tra le componenti coordinate dal set elaborativo, formato da un processore ARM Cortex-M coadiuvato da 4 GB di storage e da 32 MB di RAM (sufficienti a far girare Harmony OS), figura anche il GPS (Beidou, GLONASS, GALILEO e QZSS) cui un’antenna esterna mimetizzata regala un aumento nella precisione della localizzazione con prestazioni stimate del +135%. La batteria, da 451 mAh, abilitata alla ricarica magnetica e wireless, regala 14 giorni d’autonomia in uso standard, 7 giorni in uso intenso, 20 ore col GPS che, però, si estendono a 40 in modalità endurance per il trail running. Concepito nei colori grigio o nero, lo Huawei GT Runner è in già in pre-ordine in Cina, per la cifra di 2.188 yuan (303 euro), con vendite effettive dal 26 Novembre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nel complesso, il nuovo Watch GT Runner è una sorta di GT 3 con qualche ottimizzazione dedicata al runner, come d'altronde il nome lascia intuire: è molto leggero e resistente, e sembra avere uno dei sistemi di localizzazione e tracciamento più precisi mai visti. L'autonomia è buona e non mancano neppure NFC e chiamate in BT. Sul visore, sembra difficile che Huawei possa scalfire il dominio di Meta-Facebook o di HTC: certo, la presenza in questo settore col metaverso in arrivo è comunque una scelta saggia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!