Iscriviti

HTC: al MWC 2019 porta la super velocità in casa grazie all’HTC Smart Hub 5G

Al Mobile World Congress 2019, la taiwanese HTC amplia la line-up dei propri device uscendo per un attimo dal segmento degli smartphone, ed abbracciando il fil rouge del 5G grazie al suo primo smart display con hotspot 5G annesso.

Hi-Tech
Pubblicato il 26 febbraio 2019, alle ore 11:53

Mi piace
7
0
HTC: al MWC 2019 porta la super velocità in casa grazie all’HTC Smart Hub 5G

La taiwanese HTC, seguendo una strada già intrapresa di recente da Nubia e Lenovo, ha approfittato del MWC 2019 per allargare la tipologia dei prodotti offerti, abbracciando, come molti altri brand intervenuti a Barcellona, il trend della connettività 5G: il risultato si è concretizzato nell’HTC Smart Hub 5G, il primo smart display dell’azienda.

HTC Smart Hub 5G (129 x 100 x 43 mm, per 340 grammi) ricorda, nelle fattezze, un Amazon Echo Show e, come tale, oltre a consentire la visualizzazione sul display HD (da 5 pollici) dei contenuti richiesti (grazie ai comandi vocali supportati per Google Assistant), permette anche di riprodurre contenuti audio, tramite il doppio speaker

Il compito principale dell’HTC Smart Hub 5G, però, non si riduce a questo. Grazie al modem X50 (con LTE comprensiva della banda 20) contenuto nel processore Snapdragon 855, associato con una RAM da 4 GB e ad uno storage (espandibile) da 32 GB, può fare da hotspot wireless (Wi-Fi 6, o ad) per 20 dispositivi in contemporanea, ai quali anche erogare contenuti come fosse un NAS, potendone connettere un altro in modalità cablata tramite l’ingresso Gigabit Ethernet posteriore (nell’eventualità che non lo si impieghi per pensionare il vetusto router del proprio modem di casa), senza dimenticare la possibilità di ricorrere a cuffie senza fili in virtù del Bluetooth 5.0

L’autonomia è affidata ad una batteria che, con i suoi 7.660 mAh, può coprire agevolmente la giornata di uso intenso (anche con il gaming in rete, o l’erogazione di contenuti per la VR o di uno streaming 4K), ricaricandosi – rapidamente – tramite la porta USB 3.1 Type-C (sul retro, utile anche per collegare un display esterno). Per quel che riguarda, infine, il sistema operativo, il costruttore ha scelto Android Pie, ottimizzandolo con la propria HTC Sense UI e la possibilità di impostare una VPN aziendale. 

La distribuzione dello smart display HTC Smart Hub 5G partirà dagli USA, in partnership con l’operatore Sprint, e poi toccherà l’Europa, a partire da Finlandia (Elisa Oyj), Germania (Deutsche Telekom), e Svizzera (Sunrise), ad un prezzo ancora sconosciuto

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non mi aspettavo la presentazione di un prodotto del genere e, a mio avviso, HTC ha fatto bene a diversificare il proprio portafoglio hardware, visto che - con gli smartphone - è decisamente in crisi. L'idea, poi, si allacciarsi al filone del 5G con una sorta di modem 5G munito di display è, a mio avviso, molto azzeccata: qualora anche le funzionalità da smart display fossero ottimizzate a dovere, l'HTC Smart Hub 5G potrebbe rivelarsi un ottimo gadget casalingo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!