Iscriviti

Garmin Vivosmart 5: ufficiale il nuovo fitness tracker con display ingrandito

Migliora l'esperienza d'uso per chi si rivolge a un fitness tracker di Garmin, col marchio USA che, nel varare il nuovo Vivosmart 5, ha predisposto cinturini intercambiabili, display touch più grandi, migliorato il pulsante e aggiunto varie funzioni.

Hi-Tech
Pubblicato il 20 aprile 2022, alle ore 17:53

Mi piace
2
0
Garmin Vivosmart 5: ufficiale il nuovo fitness tracker con display ingrandito

Ascolta questo articolo

A inizio mese, diversi rumors svelarono alcune delle specifiche e delle qualità di un nuovo prodotto targato Garmin che, nel frattempo, però, depistò tutti lanciando uno smartwatch per le attività estreme. A distanza di una decina di giorni da quel momento, il noto brand acquartierato nel Kansas ha effettivamente alzato il sipario su un nuovo fitness tracker, il Garmin Vivosmart 5

La nuova smartband di Garmin è cadenzata in tre taglie, con la small e la medium (19.5×10.7×217 mm) che pesano 24.5 grammi, e la large (19.5×10.7×255 mm) che pesa 26.5 grammi. Rispetto al modello precedente, vecchio di ormai 4 anni in quanto varato nel 2018, il design palesa una certa continuità, anche se alcuni dettagli sono cambiati: attorno al display, non vi sono più bordi metallici, e il cinturino ha bordi rotondi. Passando alle differenze maggiori, il Vivosmart 5 permette all’utente, “espulsa” la capsula del tracker, di cambiare il cinturino: in più, il touchscreen OLED, da 0.41×0.73 pollici, risoluto a 88×154 pixel, è del 66% grande che in passato, migliorando la lettura in particolar modo dei caratteri che appaiono meno sfocati. Il pulsante, soggetto a perfezionamenti, è stato posto un po’ più in alto, rendendolo più facile da individuare al tatto. 

A livello smart, connesso con lo smartphone via Bluetooth, il Vivosmart 5 permette di sfruttare le funzioni Trova (per trovare l’orologio dallo smartphone e dall’orologio lo smartphone), di ricevere le previsioni meteo, le notifiche smart (con risposta automatica, in tandem con i device Android, via messaggi preimpostati). Sul piano del benessere, il wearable sfrutta il cardiofrequenzimetro Garmin Elevate per tracciare la frequenza cardiaca 24/7, e il sensore Pulse Ox per calcolare la saturazione dell’ossigeno nel sangue (SpO2): naturalmente, non mancano l’analisi della qualità del sonno, dello stress, del livello di carica del corpo, l’attenzione verso la respirazione e l’idratazione

In ottica sicurezza, il wearable è ora in grado di inviare avvisi nel caso di anomalie rilevate nella frequenza cardiaca e, tenendo premuto a lungo il pulsante, permette di inviare un messaggio a un contatto predefinito con tanto di coordinate. Sul piano del fitness, Vivosmart 5 di Garmin, in tandem col GPS dello smartphone, beneficia del contapassi, conteggia le calorie bruciate e, via Move IQ, riconosce i movimenti associandoli ad alcune attività sportive, monitorate in automatico (es. corsa, camminata, nuoto, ellittica, ciclismo), visualizzandole come eventi nel grafico e nella cronologia della suite Garmin Connect Mobile.

I dati dei propri allenamenti vengono sempre sincronizzati tra i vari dispositivi Garmin, per merito della funzione Trueup. Autonomo per 7 giorni, il tracker Garmin Vivosmart 5 può essere già acquistato sullo store ufficiale, nelle colorazioni nero, menta fresca e bianco, e nelle succitate taglie, al prezzo di 149.99 euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Garmin Vivosmart 5 sembra aver tenuto fermi i punti di forza del passato, ed essere intervenuto dove ce n'era bisogno, migliorando non di poco l'esperienza utente per un wearable ora più sportiveggiante. Le novità relative alla sicurezza sono molto utili e importanti, ma non vanno sottovalutate anche le migliorie sul piano della personalizzazione, con vari formati e i cinturini intercambiabili.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!