Iscriviti

Galaxy Fit-e (in attesa del fratello maggiore Galaxy Fit) è già acquistabile in Italia

Gli amanti del fitness, che non necessitano di elaborati smartwatch per tenersi in forma, potranno presto ricorrere ai fitness tracker Samsung Fit e Fit-e, in arrivo anche nell'e-commerce ufficiale italiano del colosso coreano.

Hi-Tech
Pubblicato il 1 maggio 2019, alle ore 18:26

Mi piace
9
0
Galaxy Fit-e (in attesa del fratello maggiore Galaxy Fit) è già acquistabile in Italia

All’ultimo Mobile World Congress 2019 di Barcellona, Samsung è stata piuttosto avara di novità, essendosi limitata a far visionare prodotti, come gli smartphone Galaxy S10, lo smartwatch Galaxy Watch Active, e gli auricolari Galaxy Buds, che aveva già anticipato qualche giorno prima all’Unpacked 2019.

Per fortuna, il colosso di Seoul si è fatto perdonare, seppur in ritardo, lanciando – in modo rocambolesco – i nuovi fitness tracker Galaxy Fit-e e Galaxy Fit (già vagamente rumoreggiato in terra spagnola), animati dall’apposito firmware Realtime OS (ovvero TizenRT). 

Il Galaxy Fit-e, cadenzato con leggeri in nero, giallo, e bianco, ha uno chassis (15 grammi) capace di reggere immersioni sino a 50 metri (5 atmosfere), comunque molto resistente anche contro gli urti, o gli sbalzi termici e pressori, come dimostrato dalla certificazione MIL-STD-810G: aderendo al polso con un cardiofrequenzimetro, mostra – verso l’alto – un longilineo (0.74 pollici) display PMOLED monocromatico, sul quale vengono visualizzate (senza poter rispondere) le notifiche dello smartphone (connesso via Bluetooth 5.0), i dati dei movimenti, ed il rilevamento del sonno. All’interno, 10 giorni di funzionamento vengono garantiti, al processore Cortex M0 messo in tandem con 128 KB di RAM e 4 MB di storage, ad ogni ricarica della batteria, pari a 70 mAh

Il più evoluto Galaxy Fit (23 grammi), redatto nelle colorazioni argento e nero, ma sempre molto resistente (MIL-STD-810G), permette di rilevare automaticamente i movimenti e l’andamento del sonno, in quanto dotato di giroscopio e accelerometro e, incrociando i dati in questione con quelli del cardiofrequenzimetro, fornisce anche indicazioni sul livello di stress. Il display, a colori, leggermente più grande del precedente (0.95”), di tipo AMOLED, permette anche di rispondere alle notifiche dallo smartphone (anche qui connesso col BT 5.0): al di sotto, l’hardware più impegnativo, formato da 2 MB di RAM e da uno storage da 32 MB abbinati al processore Cortex M33F, stressa maggiormente la batteria che, pur portata a 120 mAh, offre “solo” una settimana d’autonomia, potendosi comunque ricaricare anche via wireless, magari ricorrendo all’S10. 

I due fitness tracker in questione, trapelati “per errore” su uno store portoghese, con tanto di prezzi indicativi per i pre-ordini (39.90 euro nel primo caso, 99.90 nel secondo), hanno iniziato a far capolino ufficialmente anche sullo store italiano di Samsung: il Galaxy Fit-e, in particolare, è prezzato a 39 euro, disponibile per l’acquisto (anche via PayPal), mentre il Galaxy Fit non ha ancora una pagina dedicata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Decisamente, sui Galaxy Fit, normale e variante "e", Samsung è stata un po' caotica: alla fine, in ogni caso, il Galaxy Fit-e risulta già in vendita, con tanto di pagina dedicata, anche nel Bel Paese, ove sembra stia stato ben accolto dagli amanti dei fitness tracker, che lo vedono come valida alternativa ai consueti ed economici Mi Band di Xiaomi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!