Iscriviti

Galaxy Book Flex 2 e Galaxy Book Ion 2: da Samsung con Intel di 11a generazione

Il brand sudcoreano ha appena aggiornato i propri laptop professionali della ancor giovane gamma Galaxy Book, con i Flex e Ion di seconda generazione, grazie all'integrazione al loro interno dei recenti e molto richiesti processori Intel di 11a generazione.

Hi-Tech
Pubblicato il 18 dicembre 2020, alle ore 13:35

Mi piace
5
0
Galaxy Book Flex 2 e Galaxy Book Ion 2: da Samsung con Intel di 11a generazione

Nati nell’Ottobre del 2019, i portatili Samsung noti come Galaxy Book Flex e Ion sono stati appena aggiornati alla seconda generazione, beneficiando dei processori Intel di 11a generazione e, a conferma di un’elevata capacità operativa, anche per autonomia e connettività, della responsività (per i nuovi Flex 2 e il modello grande di Ion 2) ai requisiti del programma Intel Evo (evoluzione di Project Athena).

Galaxy Book Flex 2 (da 1.400 euro, nelle colorazioni Mystic Black, Mystic Bronze, per l’esemplare da 13.3”, dimensionato a 304,9 x 202,3 x 13,9-14,9 mm per 1.26 kg, e nelle stesse nuance per quello da 15.6 pollici che misura 335 x 227,2 x 14,9 mm per 1.57 kg), predisposto anche in versione 5G (da 13.3”, partendo da 2.050 euro, nella sola palette Royal Silver), impiega – tramite una cerniera rotante a 360° – display touch QLED FullHD+, compatibili con le Smart S Pen proprietarie, sormontati da una webcam HD da 720p (+ una da 13 nella versione 5g), gestiti dalle capacità della scheda grafica integrata Intel Iris Xe (e, per il modello da 15.6 pollici, da una GPU dedicata Nvidia GeForce MC450), portata in dote dai processori Intel Tiger Lake, qui presenti in forma di i5-1135G7 o (l’unico possibile sul modello 5G) i7-1165G7. La dotazione della RAM (di tipo LPDDR4X) può arrivare a un massimo di 16 GB, sebbene nella versione base si parta dalla metà, 8 GB, mentre lo storage, di tipo a stato solido, SSD, può spingersi sino a 1 TB di capienza per l’archiviazione.

Corredati anche di due speaker da 5W ottimizzati dalla controllata AKG, mentre perimetricamente sono apprezzabili un lettore di schede mnemoniche, un combo jack per cuffie/microfono, una USB Type-C e due Thunderbolt 4, i Galaxy Book 2 si connettono a dispositivi e internet mediante le ultime connettività senza fili, Bluetooth 5.1 e Wi-Fi 6, con il modello 5G che copre le frequenze sub6 GHz. Il tutto beneficiando di una batteria più che adeguata nella capienza, dimensionata a 69,7 Wh.

Pur essendo presente anche nella variante da 15.6” con GPU dedicata (GeForce MX450), leggermente più pesante (1.26 kg), il Galaxy Book Ion 2 (da 1.800 euro) è senz’altro da preferire per la sua portabilità posto che, nella versione da 13.3”, risulta essere sia iper sottile (12,9 mm) che estremamente leggero (970 grammi). Gli stessi quadcore apprezzati nei nuovi portatili Tuxedo e Shenker beneficiano, oltre ai Flex 2, anche i nuovi Ion 2, coadiuvati da picchi di 16 GB di RAM (DDR4) e di 1 TB di SSD (NVMe), oltre che da Windows 10 e dalla batteria pari a 69,7 Wh.

Attrezzati con un sensore d’impronte digitali, che con i due speaker stereofonici AKG e la webcam HD da 720p tradisce una chiara vocazione allo smart working, i notebook Galaxy Book Ion 2 non si fanno mancare l’attributo della completezza, con tante porte I/O, tra cui il combo jack, l’ingresso per l’alimentazione, il lettore di schedine SD/UUFS, una Thunderbolt 4, una HDMI, e una coppia di USB 3.0. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Considerando che dal Galaxy Book Flex 5G sono passati pochi mesi, essendo stato presentato nel Settembre 2020, forse conveniva saltare quel modello, e fare la seconda generazione dei Flex/Ion tutta in 5G: a parte questo, specie nell'Ion 2 più piccolo il lavorio tecnico è impressionante, e fa dei nuovi terminali Samsung degli ottimi supporti per i professionisti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!