Iscriviti

Chuwi Ubook Pro: in arrivo dall’Asia il nuovo Surface economico anti Microsoft

La gestazione del nuovo convertibile low cost anti Microsoft è ormai terminata e Chuwi si appresta a lanciare il nuovo Ubook Pro con diverse migliorie hardware, dal processore al display, senza impattare sul sempre proverbiale rapporto tra qualità e prezzo.

Hi-Tech
Pubblicato il 19 settembre 2019, alle ore 10:00

Mi piace
5
0
Chuwi Ubook Pro: in arrivo dall’Asia il nuovo Surface economico anti Microsoft

A nove mesi di distanza dal precedente modello, sono ormai maturi i tempi per la nascita del successivo Chuwi Ubook Pro, convertibile concepito quale alternativa asiatica low cost al Surface Pro di Microsoft.

Nonostante il telaio sottile (9 mm) e leggero (780 grammi) grazie all’adozione dell’alluminio quale materiale di costruzione, il nuovo Chuwi Ubook Pro non lesina esternamente su una corposa dotazione di porte laterali, con un connettore per l’alimentazione, una microHDMI, un jack da 3.5 mm, due porte USB 3.0 Type-A, ed una Type-C con supporto alla carica rapida. In più, è alloggiata anche una batteria in grado di assicurare circa 10 ore di operatività, grazie ad una capienza di 37 Wh.

Il display del Chuwi Ubook Pro, sempre FullHD come nel primo esemplare, è un sottile pannello full laminated (colori vividi, maggiore leggerezza, ottima leggibilità all’aperto, touch più responsivo), sensibile al tocco, da 12.3 pollici, in assetto panoramico 3:2, ideale sia per l’intrattenimento che per la produttività.

Leggermente inclinato (da 0 a 145°) grazie al cavalletto posteriore, assume l’assetto giusto per essere usato con la HiPen H5, ora capace di supportare 2.048 livelli di pressione, per un tratto ancor più preciso, ma anche per la scrittura tramite l’altrettanto inclusa dock con tastiera provvista di keycaps retroilluminati.

All’interno, il Chuwi Ubook Pro ospita un più potente (del 50% rispetto al passato) processore dual core della ottava generazione Intel, il Core m3-6Y30 con 3.4 Ghz di clock massimo e GPU UHD Graphics 615 per il supporto ai video in 4K, qui messo in tandem con 8 GB di RAM (LPDDR3) e con una memoria flash per lo storage (comunque ampliabile via microSD) non più eMMC ma SSD M.2 (quindi più veloce nell’avvio del sistema Windows 10 e nel lancio dei programmi) da 128 o 256 GB.

Dotato di Wi-Fi, Chuwi Ubook Pro sarà proposto, tra qualche settimana, a 600 dollari sul crowdfunding di Indiegogo ma, nel frattempo, partecipando ad un concorso sulla pagina di lancio del progetto, è possibile vincere uno sconto del 25% sul prezzo finale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Chuwi Ubook Pro mantiene l'estetica complessiva del predecessore, rispetto al quale migliora un po' tutto l'hardware, con un display ora più grande, ed in grado di supportare un più preciso pennino capacitivo: ottimo il processore, potenziato del 50% e più efficiente anche in sede di autonomia, e l'integrazione di un SSD in luogo di una memoria eMMC meno prestante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!