Iscriviti

Bonobo WS: da System76 il notebook Linux based ancora più potente

Dopo aver battezzato l'inizio dell'estate, System76 torna a farsi viva anche sul finire di Agosto, con il nuovo portatile Bonobo WS, sempre con facoltà di scegliere un sistema operativo open, ma con ancora più potenza da offrire, in varie configurazioni.

Hi-Tech
Pubblicato il 24 agosto 2020, alle ore 09:26

Mi piace
7
0
Bonobo WS: da System76 il notebook Linux based ancora più potente

Dopo aver presentato i portatili Lemur Pro e Oryx Pro, apprezzati per le loro incrementate performance (anche in tema di autonomia), gli americani di System76 sono tornati a supportare il mondo open source con un nuovo portatile, il rinnovato Bonobo WS, ancora contraddistinto dall’Embedded Controller Firmware (per accedere anche alle impostazioni di batteria, tastiera, e ventole), dall’Open Firmware a base Coreboot (per un avvio sicuro e rapido), e dal sistema operativo a scelta tra il proprietario Pop!_OS 20.04 LTS e Linux Ubuntu 20.04 LTS. 

Il nuovo laptop Bonobo WS (da 2.399 dollari) presenta uno chassis davvero mastodontico (43.43 x 399.03 x 319.02 mm), ma abbastanza portable (3.8 kg), che permette l’impiego di un display da 17.3 pollici, opaco, con risoluzione 4K o FullHD (144 Hz di refresh rate), sormontato da una webcam da 1 megapixel a 720p.

Parimenti, il molto spazio a disposizione permette anche la collocazione, lungo il perimetro del telaio, di diverse porte, tra cui un combo jack per cuffie e microfono, un lettore di microSD, una Ethernet LAN (benché sia supportato il Wi-Fi 6), tre porte USB 3.2 Gen 2 (in pratica una Type-A da massimo 10 Gbps), una USB 3.2 Gen 2×2 Type-C (da 20 Gbps massimi, con Thunderbolt 3 e DisplayPort 1.4), due mini DisplayPort 1.4 e una HDMI. 

Sotto la tastiera, retroilluminata RGB a livello di singolo tasto a isola, e con sistema N-Key Rollover (singola pressione scansionata), i processori Intel di 10a generazione possono prevedere l’adozione di un basico i5-10600K (hexacore da 4.10 a 4.80 GHz), di un intermedio i7-10700k (octacore da 3.8 a 5.1 GHz), e di un verticistico ma anche più costoso i7-10700K (decacore da 3.7 a 5.3 GHz). Anche per le schede grafiche, Nvidia, è possibile operare delle scelte, partendo dalla GeForce RTX 2060 (con 6 GB di memoria GDDR6) sino ad arrivare alla RTX 2080 (con 8 GB GDDR6, e 2944 Cuda Core), passando per la RTX 2070 (sempre con 8 GB dedicati, ma con 2.304 Cuda Core). 

Dotato di una batteria da 97 Wh, ma anche di un impianto audio decisamente convincente (speaker stereofonici con tanto di subwoofer), il rinnovato laptop Bonobo WS può essere equipaggiato con sino a 128 GB di RAM (DDR4), mentre lo storage può arrivare anche a 26 TB, assemblando 4 SSD M.2 (di cui un SATA, un PCIe, e due SATA o PCIe). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Già il telaio di questo Bonobo WS è impressionante: il peso non è da meno, essendo di poco sotto i 4 kg, Ovviamente, tutto ciò rende l'idea di un portatile per uso stanziale, in sostituzione di un più ingombrante computer fisso, rispetto al quale, però, la potenza non manca affatto, anche nella versione base.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!