Iscriviti

BenQ TK700STi: ufficiale il nuovo proiettore smart UHD per il gaming

Il noto brand taiwanese BenQ ha reso noto il varo di un nuovo proiettore, con audio curato, risoluzione Ultra HD, supporto all'HDR, e funzionalità smart (supporto ad Android TV, Play Store, etc) introdotte via dongle TV.

Hi-Tech
Pubblicato il 9 maggio 2021, alle ore 20:19

Mi piace
5
0
BenQ TK700STi: ufficiale il nuovo proiettore smart UHD per il gaming

Per rendere immersivo un gioco, si opta spesso per grandi diagonali visive: uno dei modi più semplici di ottenerle è quello di far ricorso ad appositi proiettori, come il BenQ X1300i visto a Febbraio che, ora, è stato affiancato da un altro modello pro gaming, rappresentato dal nuovo BenQ TK700STi, prezzato a 1.299 euro.

Quest’ultimo, probabilmente attrezzato con un chip DMD da 0,47 pollici provvisto di 1920 x 1080 microspecchi, grazie alla tecnologia XPR, commuta ogni pixel in 4, riuscendo a raggiungere una risoluzione interpolata UHD beneficiata dal supporto ai metadati dinamici HDR (HLG ed HDR10): le immagini ottenute, in virtù della lampada da 240 W (la cui durata cresce con il ricorso a sempre più restrittive modalità di risparmio energetico, dalle 4.000 ore dell’uso normale sino a ben 15.000 ore), vantano una luminosità, in Ansi Lumen, pari a 3.000, ideale anche per gli ambienti luminosi, senza la necessità di dover abbassare del tutto le tapparelle: in più, ricorrendo all’impiego di appositi occhialini, è possibile fruire anche le immagini in 3D.

In quanto ottimizzato con un rapporto di tiro da 0,9 – 1.08:1, il proiettore smart BenQ TK700STi è in grado di garantire immagini da 100 pollici di diagonale alla distanza di appena 1.99 metri dalla superficie di proiezione.

Sul versante sonoro, lo speaker interno, da 5W, mediante il contributo software della tecnologia CinemaMaster Audio+2, migliora la resa audio offrendo 4 specifici preset, per sport, musica, cinema, e videogame. Usando il proiettore BenQ TK700STi appunto per l’uso videoludico, torna utile anche l’elevata reattività ai comandi che, quanto ad input lag, si traduce in 16,67 ms sull’UHD@60Hz sino ad arrivare ad appena 4 ms sul FullHD@240Hz. 

Corredato di diverse porte, il proiettore BenQ TK700STi cela sul retro una seriale RS232, un jack da 3.5 mm, due HDMI 2.0b, una USB Type-A ed un vano al cui interno è possibile inserire il dongle QS01 HDMI Media Streaming per ottenere il supporto di Android TV con tutto quel che ne consegue in termini di streaming app installabili (tutte tranne Netflix che, non supportata da alcuna certificazione, può arrivare al proiettore collegandovi un PC via HDMI, o previo mirroring via Chromecast da una tab del browser). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Certo, gli accorgimenti per il gaming ci sono, e sono quelli giusti: però sarebbe limitativo relegare questo proiettore al solo gaming. Anche le ottimizzazioni audio sembrano buone e potrebbero rendere superfluo il ricorso a uno speaker o soundbar esterni: l'idea, poi, del dongle per Android TV è molto intelligente. Se supportata nel tempo, potrebbe evitare l'obsolescenza della parte smart del device.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!