Iscriviti

Apple: produzione degli AirPods Pro spostata dalla Cina al Vietnam

Gli AirPods Pro di Apple più recenti sono stati prodotti in Vietnam e non in Cina. Si tratta di un metodo per limitare la dipendenza dell'azienda americana dalla Cina.

Hi-Tech
Pubblicato il 22 maggio 2020, alle ore 10:33

Mi piace
5
0
Apple: produzione degli AirPods Pro spostata dalla Cina al Vietnam

Gli ultimi auricolari senza fili messi in commercio da Apple, più nello specifico gli AirPods Pro, riportano una dicitura che spiega che tale prodotto è costruito in Vietnam. Ad affermarlo sono stati alcuni utenti su Twitter dopo aver pubblicato le foto dei propri AirPods Pro comprati di recente. 

Il motivo di tale spostamento di produzione potrebbe dipendere proprio dagli attriti che si sono creati tra l’America e la Cina e dalle minacce di quest’ultima di voler creare problemi alle aziende americane qualora il governo avesse continuato con i suoi ban. Dunque, Apple starebbe provando a ridurre la dipendenza dalle fabbriche cinesi. 

Apple AirPods Pro prodotte in Vietnam invece che in Cina

Il messaggio che è stato stampato sulla confezione delle cuffie riporta, con testuali parole: “Designed by Apple in California. Assembled in Vietnam“, dunque disegnate da Apple, ma assemblate in Vietnam. Non c’è alcun dubbio, perciò. La produzione man mano si inizia a spostare in altre nazioni per essere meno dipendenti dalla Cina. 

Al momento, una buona parte degli introiti sulle vendite della Casa di Cupertino deriva proprio dal mercato cinese e anche gran parte della componentistica viene assemblata proprio in tale nazione. L’idea di diversificare maggiormente la fase di assemblaggio è dovuta anche agli effetti legati alla pandemia da Covid-19.

Nel 2017, ad esempio, l’azienda americana aveva iniziato ad affidare all’India una parte della produzione dei propri iPhone. Nel mese di febbraio di quest’anno la produzione era stata sospesa e ciò era stato comunicato anche agli investitori, in quanto era proprio il periodo in cui stava scoppiando la pandemia. Al momento non è nota la percentuale di AirPods Pro prodotti in Vietnam o, se in un futuro non troppo lontano, la Cina verrà proprio “abbandonata”. Apple ha deciso di non commentare le ultime notizie che riguardano la produzione dei propri prodotti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - È palese che più che per la pandemia, lo spostamento in Vietnam è per limitare gli effetti della guerra commerciale tra America e Cina. Purtroppo, Trump non fa altro che creare caos e diatribe. Se tutto dipendesse da lui, statene certi, ci ritroveremmo in periodi molto simili a quelli delle due guerre mondiali.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!