Iscriviti

Amazon Fire TV Cube: come controllare, con la voce, la domotica di casa (tv compresa)

Amazon segna un nuovo passo nell'automazione delle case grazie al varo del nuovo Amazon Fire TV Cube, un dispositivo più evoluto di uno speaker smart, molto simile ad Amazon Echo, ma con contaminazioni da dongle tv avanzato.

Hi-Tech
Pubblicato il 12 giugno 2018, alle ore 20:31

Mi piace
10
0
Amazon Fire TV Cube: come controllare, con la voce, la domotica di casa (tv compresa)

Amazon segna un nuovo passo avanti nell’automatizzazione delle nostre case col varo del suo Amazon Fire TV Cube, un dispositivo a metà strada tra uno speaker smart ed un dongle per TV con, in più, Alexa, i comandi vocali, e potenzialità ancora tutte da esplorare.

Amazon Fire TV Cube può collegarsi ad internet tramite il Wi-Fi ac o un adattatore Ethernet (fornito), e comprende una memoria fisica da 16 GB, 2 GB di RAM, ed un processore ARM da 1.5 GHz: sul “tettuccio” annovera quattro pulsanti, di cui due per il volume, uno per disattivare l’ascolto continuo, ed uno per attivare Alexa, comandabile poi tramite i comandi vocali recepiti grazie ad 8 microfoni il cui compito è sia di ricevere i comandi da un capo all’altro di una stanza, sia quello di cancellare i rumori ambientali e l’acustica di un programma in riproduzione. Ai lati sono presenti quattro blaster IR per comandare terminali come lo stereo, il condizionatore o la soundbar mentre, per raggiungere anche i device più nascosti (es. un robot aspirapolvere), è disponibile un extender IR.

Cosa può fare un Amazon Fire TV Cube?

Il nuovo hardware per la domotica by Amazon può riprodurre sulla TV, connessa via HDMI CEC, in HDR e 4K Ultra HD, i contenuti attinti da una serie molto ampia di fonti video (Netflix, Amazon Prime Video, Showtime, Hbo, Hulu, Nbc), e conferire alla musica (tratta, ad es. da Amazon Music) la sonorità immersiva del Dolby Atmos. Manca il Dolby Vision, presente nell’Apple TV 4K, non è possibile ricevere messaggi e chiamate, e non esiste (ancora) il supporto alla musica multi-room (con un sistema mesh) ma, in compenso, è possibile usare i comandi vocali, senza tener premuto alcun pulsante, per un’ampia serie di mansioni.

Televisivamente parlando, si può chiedere ad Alexa di accendere la tv, di andare su Netflix e riprodurre un dato show, di metterlo in pausa e riavviarlo, e di alzare o abbassare il volume (sì: il telecomando in dotazione è sprovvisto dei tastini ad hoc).

In più, è anche possibile visitare i propri social o piattaforme preferite (Facebook, Reddit, YouTube) via browser (Amazon Silk, Firefox), farsi leggere le notizie o le previsioni del tempo a tv spento, cimentarsi in alcuni giochi (es. Jeopardy), o comandare la domotica compatibile di casa, chiedendo al medesimo assistente di abbassare le tapparelle, accendere le luci smart Philips Hue, far visionare il flusso video della videocamera di sicurezza, etc. L’arrivo in commercio dell’Amazon Fire TV Cube è previsto per il 21 Giugno, a partire dagli USA, a 120 dollari (90 per gli abbonati a Prime). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il varo del nuovo Amazon Fire TV Cube è di grande interesse: il device si pone a metà strada tra un tv skick, un Amazon Echo, ed uno speaker smart. In tema di potenzialità, invece, ad oggi risultano diverse lacune, sia rispetto al corrispettivo Apple, sia in tema di comunicazione (l'interazione con le notifiche e le chiamate degli smartphone). Nel complesso, un prodotto riuscito a metà, per ora troppo simile a un telecomando evoluto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!