Iscriviti

Chi è Jimmy Bennett, il ragazzo che ha accusato Asia Argento di molestie

Originario della California, Jimmy Bennett ha iniziato sin da bambino a calcare il palcoscenico ed ha recitato al fianco di Eddy Murphy, Bruce Willis ed Harrison Ford, ma poi è stato velocemente dimenticato. Ha incontrato Asia Argento quando aveva appena 7 anni.

Gossip
Pubblicato il 21 agosto 2018, alle ore 14:31

Mi piace
9
0
Chi è Jimmy Bennett, il ragazzo che ha accusato Asia Argento di molestie

In questi giorni non si fa che parlare dello scandalo scoppiato a Hollywood sulle presunte molestie che Asia Argento avrebbe perpetrato ai danni del giovane attore Jimmy Bennett. Oggi 22enne, Jimmy ha una popolarità molto diversa da quella che ci si aspettava quando a 6 anni venne soprannominato “Jimmy buona la prima” perchè non sbagliava mai le sue battute.

Da bambino iniziò la sua carriera cinematografica al fianco di attori del calibro di Eddy Murphy nel film L’asilo dei papà e Bruce Willis e Harrison Ford in Hostage, Amityville Horror, Firewall ma la sua luce di spense ancor prima di splendere in alto.

Incontra Asia Argento nel 2004, quando – all’età di 7 anni – viene scelto in un suo film – Ingannevole è il cuore più di ogni cosa – per interpretare suo figlio.

Anche dopo la fine delle riprese del film, i due mantengono i contatti e si instaura tra loro un rapporto madre-figlio, come riferito dall’avvocato di Bennett in un comunicato stampa.

Bennett non riesce a sfondare nel mondo del cinema e neanche in quello della musica. Siamo al 9 maggio 2014, Asia lo invita nella sua stanza dell’hotel Ritz Carlton di Marina del Rey, California, ed è lì che si sarebbe consumata la violenza sessuale. All’epoca dei fatti Jimmy aveva 17 anni mentre Asia 37.

Secondo quanto riportato dal New York Times, Asia avrebbe chiesto al parente che accompagna Jimmy di lasciarli soli e quindi avrebbe indotto il ragazzo a bere alcool e ad avere prima un rapporto orale e poi un rapporto sessuale completo. Segue poi un periodo di silenzio fino a quando nell’ottobre del 2017, scoppia lo scandalo Harvey Weinstein ed Asia Argento insieme ad altre 12 attrici accusa Weistein di violenza sessuale. Fu in quella circostanza che i ricordi per la presunta violenza subita riaffiorano nella testa di Bennett.

Chiede così un risarcimento di 3 milioni di dollari ma l’accordo si chiude per molto meno. Nell’aprile 2018 ottiene 380 mila dollari ma senza avere più la possibilità di alcuna richiesta economica futura.

Asia Argento non ha ancora ribattuto alla gravissima accusa che le si rivolge. Forse sta prendendo tempo, chi lo sa. Non si sono fatte attendere però le reazioni di altri come, ad esempio, Rose McGowan: “L’ho conosciuta dieci mesi fa. A unirci è stato condividere la sofferenza di essere state aggredite da Weinstein“, “Il mio cuore è a pezzi. Continuerò il mio lavoro accanto alle vittime“. Anche Sky Italia ha dichiarato di essere pronta ad interrompere qualsiasi collaborazione professionale con la Argento se le indagini dimostreranno che quelle accuse hanno un fondamento concreto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - Che strano! Da vittima a carnefice in un batter d'occhio! Bisogna però essere cauti fino a quando le indagini non dimostreranno che la Argento è veramente colpevole o se si è trattato solo di un'accusa infamante ai danni di un'attrice affermata da parte di un giovane attore in cerca di popolarità.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

21 agosto 2018 - 18:51:36

Mi pare abbia avuto anche una comparsata nello Star Trek di J. J Abrams.

0
Rispondi