Iscriviti

Beatrice Valli criticata sul web, lei si difende e risponde a tono

Ritorna la polemica in rete per la neo mamma Beatrice Valli; a distanza di pochi giorni dal parto, la donna si è ritrovata a difendersi a seguito di alcune accuse che l'hanno riguardata.

Gossip
Pubblicato il 15 maggio 2020, alle ore 22:06

Mi piace
6
0
Beatrice Valli criticata sul web, lei si difende e risponde a tono

Beatrice Valli è diventata per la terza volta mamma; insieme a suo marito Marco Fantini la coppia sembra più che felice che mai con in braccio la terzogenita Azzurra. Nonostante il suo stato di gravidanza, la Valli ha sempre avuto a cuore il rapporto con i suoi tanti fan, infatti ha sempre pubblicato, quasi a ritmo quotidiano, aggiornamenti costanti circa il suo stato di salute.

Ma ogni aspetto della propria vita che viene messo in pubblica piazza è sottoposto al rischio di critiche. Infatti a tal proposito la Valli ha sempre ricevuto lodi ma anche critiche per i suoi comportamenti e anche questa volta le critiche sono arrivate. Sembra infatti che la ragazza abbia descritto la sua esperienza del parto e abbia deciso di non sottoporsi all’epidurale, procedura che molte donne prediligono per cercare di sentire meno dolore possibile durante il parto.

Beatrice infatti a tal proposito afferma: “Mai fatto epidurale nella mia vita per nessuno dei tre parti. Tanto bisogna soffrire qualche ora non capisco perché farsi infilare un ago e qualcosa nel corpo giusto per sentire un pochino meno male. Lo trovo assurdo.” La sua affermazione, per quanto innocente, ha ricevuto però non poche critiche da parte di tutte quelle mamme che hanno invece preso la decisione opposta alla sua.

In molte infatti si sono scagliate contro la Valli su Instagram, accusandola addirittura di non aver mai provato il vero dolore del parto, nonostante la donna di parti ne abbia affrontati ben tre. A questo punto Beatrice si è ritrovata a difendersi dalle accuse ricevute, rispondendo a tono.

La Valli, in merito alla questione, ha dichiarato “Non voglio e non ho giudicato nessuno. […] ci sono donne che mi hanno scritto che non so cosa sia il dolore […] Primo mio parto durato 27 ore e 4 di spinte e vi assicuro che ho avuto anche una emorragia molto grossa e ho avuto 25 punti“. Alla fine la Valli conclude affermando che nella realtà dei fatti ognuno sceglie il modo che preferisce per partorire.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - In effetti la Valli non ha tutti i torti, ognuno decide di affrontare il parto nel modo che più preferisce. Il dolore si sa, per quanto sia elevato, è un esperienza del tutto soggettiva, che ognuno vive a modo proprio, non c'è una metodologia di parto migliore delle altre, ma bisogna solo cercare di vivere l'esperienza nel modo meno traumatico possibile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!