Iscriviti

Razer Wolverine V2 Pro: ufficiale il controller per gamer professionisti

Con un colpo a sorpresa, Razer ha chiuso l'odierna giornata tecnologica assestando un colpo da maestro, grazie al nuovo controller Wolverine V2 Pro messo a disposizione a inizio del 2023 per i gamers professionisti.

Games
Pubblicato il 9 novembre 2022, alle ore 20:06

Mi piace
1
0
Razer Wolverine V2 Pro: ufficiale il controller per gamer professionisti

Ascolta questo articolo

La nota multinazionale americana singaporiana Razer, che appena un mese fa ha annunciato una valanga di novità nel corso del proprio evento RazerCon 2022, nelle scorse ore ha lanciato il suo guanto di sfida ai controller per gamers professionisti DualSense Edge di Sony e Xbox Elite Wireless di Microsoft, col proprio Razer Wolverine V2 Pro, già preordinabile, per la bella cifra di 299.99 euro, con spedizioni a partire dal 31 Dicembre. 

Il nuovo controller Razer Wolverine V2 Pro prevede stick analogici sfalsati sostituibili, ad aggancio magnetico: in confezione sono inclusi due tradizionali corti e concessi e altrettanti alti e concavi. Non manca, come nel Dual Sense, il touchpad e i tasti cui si è giù abituati nei controller originali della PS5 (non a caso il prodotto gode della licenza ufficiale PlayStation). Il costruttore ha implementato poi una serie di soluzioni per assicurare un vantaggio competitivo.

I pulsanti azione mecha-tattili sono garantiti per 3 milioni di pressioni e promettono una pressione più rapida grazie a una distanza di attuazione del 35% minore della media dei controller a membrana, ovvero ridotta di 0,65 mm. Rispetto alla consuetudine, il D-Pad, ovvero la croce direzionale, ha un micro-switch a 8 vie e non a 4, in modo da consentire maggior precisione nelle combo elaborate potendo avvertire ogni pressione direzionale. 

Sul controller Razer Wolverine V2 Pro vi sono poi 6 pulsanti programmabili, di cui uno per parte nei pressi dei dorsali, e due per parte nella parte posteriore della scocca, ove si celano pure gli switch cui far ricorso quando si usa il prodotto con il PC o la PS5, in modalità cablata o wireless. Sul lato inferiore, ricorrendo ai blocchi scorrevoli appositi e alla funzione Hypertrigger, si può ridurre la corsa dei grilletti per essere i primi a premerli. 

Via app, connesso in Bluetooth allo smartphone Android e iOS a puro scopo gestionale, è possibile regolare la sensibilità, mettere a punto la vibrazione e gli effetti luminosi e, appunto, rimappare i pulsanti di cui sopra: avvalendosi del dongle Type-A a 2,4 GHz, è possibile beneficiare di una connessione ultrarapida verso PC e PS5. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Perbacco: il costo è davvero notevole. Col DualSense Edge si risparmia qualcosina, 50-70 euro, ma occorrerebbe attendere di più, rispetto a un controller che, invero, come giustamente osservato da HDBlog, costerà più della metà di una PS5 completa. D'altronde, per chi fa del gaming una professione o quasi, cosa possono essere cifre del genere?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!