Iscriviti

Funkey S: ufficiale la micro-consolle per il retrogaming, in stile Game Boy Advance SP

Parafrasando la celebre poesia de "Il Signore degli Anelli", con la nuova Funkey S l'utente potrà avere "una sola sola (mini) consolle per domarle tutte", vista la capacità del relativo sistema operativo di emulare varie celebri piattaforme del passato.

Games
Pubblicato il 15 luglio 2020, alle ore 07:39

Mi piace
6
0
Funkey S: ufficiale la micro-consolle per il retrogaming, in stile Game Boy Advance SP

Ormai da qualche tempo, la passione per il retrogaming può trovare libero sfogo con diverse mini-consolle rievocative, tra cui il Nintendo Classic Mini, ed il NeoGeo Mini: presto, però, al novero dei modelli già in commercio si aggiungerà anche la nuova Funkey S, in grado di riunire in sé alcune delle principali piattaforme gamiche del passato.

Concepita dai francesi di Funkey Project, la mini-consolle Funkey S ha un minuscolo (42.5 x 44.5 x 13.8 mm) chassis in plastica stampata a iniezione che ricorda, in piccolo, un GameBoy Advance Special Project (84 x 82 x 24.4 mm): chiuso, il corpo macchina protegge il display che, a dispositivo aperto, si palesa come un LCD IPS a colori da 1.54 pollici risoluto a 240 x 240 pixel, fronteggiato da diversi pulsanti, tra cui quello di accensione/spegnimento, la croce direzionale, i pulsanti d’azione A/B/X/Y, i trigger L1 ed R1 sulle spalline, un pulsante FN per richiamare le scorciatoie, ed il classico Start. 

Tutelato da uno chassis resistente, nella mini-consolle Funkey S, dotata anche di uno speaker micro da 0.5 W, opera un processore ARM Cortex-A7 tarato a 1.2 GHz con supporto da parte di 64 MB di RAM (DDR2): per lo storage sul quale stoccare i giochi, è stato previsto il ricorso a microSD da massimo 128 GB, col trasferimento dei giochi (e dei backup) attuabile mediante una porta microUSB laterale, usabile anche per caricare la mini-batteria, da 450 mAh. 

Il sistema operativo della mini-consolle Funkey S è il FunKey-OS a base Linux, capace di caricarsi sotto i 5 secondi e di salvare automaticamente lo stato del gioco (a carica insufficiente, chiudendo lo chassis per riporlo in tasca, etc), arricchito, vista l’assenza di giochi con licenza precaricati, di svariati emulatori, capaci di eseguire i giochi di consolle come NeoGeo Pocket, GameBoy (anche Color e Advance), SEGA (master system, Genesis, Game Gear), NES/SNES, Atari Lynx, PlayStation 1, WonderSwan.

Secondo gli attuali piani dell’azienda, la mini-consolle Funkey S può essere acquistata sul crowdfunding Kickstarter, ove è prezzata a partire da 62 euro, con le prime spedizioni schedulate per dopo l’estate, ovvero nel mese di Novembre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Mi auguro che il finanziamento della Funkey S giunga a buon fine, perché il progetto sembra ben concepito: il sistema operativo è agile e l'interfaccia, costante e uniforme, permette di giocare in modo ottimale a vari titoli, delle cui ROM l'utente dovrà, ovviamente, già possedere i diritti d'acquisto. La possibilità di essere subito operativo, così come quella di non perdere mai i progressi accumulati, è ottima, ma avremmo gradito anche una microHDMI, ed il Bluetooth, magari per poter giocare sul più comodo schermo di una TV avvalendoci di ingranditi controller gamici.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!