Iscriviti

Vaccino Covid, clamoroso errore in Germania: 8 pazienti ricevono 5 dosi a testa, 4 ricoveri

I soggetti stanno bene e hanno sintomi simil-influenzali assolutamente non gravi. Si tratta di otto operatori sanitari che per primi hanno ricevuto il vaccino anti Covid durante la giornata del 27 dicembre, ovvero il "Vaccine Day".

Esteri
Pubblicato il 28 dicembre 2020, alle ore 18:01

Mi piace
1
0
Vaccino Covid, clamoroso errore in Germania: 8 pazienti ricevono 5 dosi a testa, 4 ricoveri

Un clamoroso errore di somministrazione del vaccino anti Covid è avvenuto in Germania, precisamente in una Rsa di Stralsund, nel distretto di Vorpommern-Rügen. Secondo quanto riferiscono i media nazionali, otto operatori sanitari dipendenti della struttura hanno ricevuto ben 5 dosi a testa del vaccino Pfizer-BioNTech. Fortunatamente la somministrazione non ha avuto gravi effetti collaterali, anche se quattro degli otto sanitari sono stati ricoverati in ospedale a scopo prettamente precauzionale. Fanpage riferisce che questi ultimi hanno sintomi simil-influenzali assolutamente non gravi e che non pregiudicano affatto il loro stato di salute. 

L’errore comunque c’è stato ed è avvenuto proprio durante il “Vaccine Day” del 27 dicembre, giorno simbolico scelto dall’Unione Europea per somministrare le prime cure anti Covid. Gli otto operatori sanitari adesso sono attentamente monitorati dai medici, anche per vedere e capire meglio gli effetti che una somministrazione eccessiva di siero può provocare nei pazienti. I pazienti sono stati contattati da un portavoce di Pfizer, il quale gli ha voluti rassicurare, affermando che già in fase di sperimentazione si sono testate dosi maggiori sui volontari. 

Nei test somministrati anche 100 microgrammi di vaccino

Il portavoce di Pfizer ha comunicato che solitamente la dose base del vaccino anti Covid è di 30 microgrammi, ma in fase di test ne sono stati somministrati anche 100 microgrammi. In chi ha ricevuto tale dose non si sono osservati effetti collaterali gravi, ma appunto sintomi che sono riconducibili ad una semplice influenza. Insomma, nonostante la “super dose” ricevuta gli operatori sanitari tedeschi possono stare assolutamente tranquilli. Inoltre l’azienda ha precisato che i sintomi spariranno a breve. 

Il vaccino Pfizer-BioNTech è solo uno dei tanti vaccini che si stanno mettendo a punto per combattere il Covid-19. Oltre a questo ci sarà a breve quello prodotto dall’azienda americana Moderna e quello italo-inglese prodotto da Oxford-AstraZeneca a cui collabora appunto una nota azienda farmaceutica nostrana con sede a Pomezia, vicino Roma. Tutti i vaccini sono sicuri e in attesa di approvazione: quello di Pfizer-BioNTech è il primo che ha ricevuto il via libera da parte della Fda americana e dell’europea Ema

I governi di tutto il mondo stanno cercando di acquistare quanti più vaccini possibili in modo tale da fronteggiare al meglio l’emergenza. La Germania poi è stata duramente colpita dal Sars-CoV-2 in queste settimane, quando si è arrivati a toccare e superare anche i 900 morti giornalieri a causa dell’infezione Covid-19. Per questo motivo la cancelliera Angela Merkel ha deciso di attuare un lockdown totale in tutto il Paese durante le festività natalizie. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Assurdo quanto successo in Germania nei primi giorni della vaccinazione anti Covid. Fortunatamente i sanitari stanno bene e non hanno avuto effetti collaterali gravi, solo sintomi simili all'influenza. Sicuramente questo è un buon segnale che ci fa capire di come questi vaccini siano sostanzialmente sicuri dal punto di vista della somministrazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!