Iscriviti

Vaccino anti Covid: sparito nel nulla lo scienziato cinese che "aveva depositato un brevetto"

Noto e stimato, Yusen Zhou, dopo aver depositato il brevetto per il vaccino anti Covid, è sparito. Il fatto riporta a far discutere sulla questione del virus come incidente di laboratorio.

Esteri
Pubblicato il 8 giugno 2021, alle ore 09:16

Mi piace
4
0
Vaccino anti Covid: sparito nel nulla lo scienziato cinese che "aveva depositato un brevetto"

La pandemia Coronavirus, a livello globale, non era ancora stata dichiarata e Yusen Zhou, aveva già depositato un brevetto per il vaccino. Era il 24 febbraio 2020. In questi giorni i media australiani stanno mettendo in luce che lo scienziato militare cinese “E’ morto tre mesi dopo” e che “collaborava con il laboratorio di Wuhan“.

Secondo quanto riferisce il quotidiano australiano The Australian, lo scienziato, che aveva lavorato per l’Esercito di Liberazione del Popolo (PLA), il 24 febbraio del 2020, aveva presentato, per conto del Partito comunista cinese, la documentazione necessaria riguardante il vaccino. Soltanto cinque settimane dopo le autorità cinesi confermarono la trasmissione tra esseri umani del coronavirus.

Il sospetto che il Covid-19 provenga dal laboratorio di Wuhan prende forza perchè Zhou aveva lavorato “a stretto contatto” con gli scienziati del Wuhan Institute of Virology (Wiv), e con il vice direttore del laboratorio, Shi Zhengli, conosciuta in tutto il mondo per aver portato avanti ricerche sui pipistrelli. Per questo stretto rapporto si pensa che le “autorità cinesi fossero a conoscenza della sua diffusione tra gli esseri umani, assai prima di allertare la comunità internazionale” si legge in adnkronos.com.

Circa la morte dello scienziato militare cinese, Zhou, non ci sono notizie, si sa che in “circostanze misteriose“, cinque settimane dopo avere presentato la richiesta di brevetto per il vaccino anti Covid è scomparso, ma i media cinesi non ne hanno parlato molto, eppure era uno dei maggiori scienziati del Paese. Zhou collaborava anche con l’Università del Minnesota e con il New York Blood Center.

La teoria dell’incidente di laboratorio di Wuhan, causa della pandemia è sempre stata nell’aria, ma non ritenuta credibile. Nelle ultime settimane gli scienziati hanno cominciato a chiedere chiarezza sui fatti. Anche il presidente Usa, Joe Biden, ha dato ordine alle agenzie di intelligence di investigare a fondo per stabilire una volta per tutte se il Covid è frutto di laboratorio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Può essere! Può essere che un errore umano abbia provocato la pandemia, perché no? Quello che non capisco è perché non correre ai ripari. Se è vero che già c'era la possibilità del vaccino perché non condividerlo con il mondo intero? Perché tenere questi segreti? Credo che i giochi dell'economia, della politica e di chissà cos'altro, a me, siano incomprensibili.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!