Iscriviti

Vaccini anti-Covid: gli USA decidono di rinunciare alla protezione dei brevetti

Storica decisione del Governo di Joe Biden, adesso i sieri potranno essere prodotti anche in Paesi come India, Sudafrica, Indonesia e Senegal. La produzione potrebbe cominciare tra qualche mese. Il presidente USA: "Muoviamoci tutti insieme".

Esteri
Pubblicato il 6 maggio 2021, alle ore 11:49

Mi piace
1
0
Vaccini anti-Covid: gli USA decidono di rinunciare alla protezione dei brevetti

Gli Stati Uniti D’America, tramite un comunicato del Presidente Joe Biden, hanno comunicato che rinunceranno alla protezione dei brevetti sui vaccini anti Covid. Si tratta di una decisione storica, che potrebbe mettere fine una volta per tutte alla pandemia. Con questa mossa, infatti, le aziende farmaceutiche statunitensi impegnate nella produzione dei sieri anti Covid, lasceranno che i brevetti di produzione dei vaccini possano essere usati anche all’estero, soprattutto nei Paesi poveri, dove si potranno produrre autonomamente vaccini contro il coronavirus. 

“Questa è una crisi sanitaria globale. E circostanze eccezionali richiedono misure eccezionali. Noi crediamo fortemente nella protezione della proprietà intellettuale. Ma vogliamo mettere fine alla pandemia e quindi siamo a favore di una deroga per i vaccini contro il Covid-19” – così ha annunciato Katherine Tai, rappresentante per il Commercio e una delle più strette collaboratrici del presidente Biden. La decisione è stata accolta con favore anche in Italia. 

Grave la situazione nel mondo

Nel mondo il coronavirus continua a mietere vittime e contagi ogni giorno. In alcune nazioni, come in India, si sta assistendo ad una vera e propria crisi umanitaria. Con oltre 300 mila infezioni al giorno e migliaia di morti il Paese asitatico è tra i primi al mondo per numero di contagi e decessi. Per questo si è deciso di rinunciare ai brevetti, in modo da dare a queste zone del mondo un’opportunità per produrre vaccini. 

In questo modo qui ci potranno essere somministrazioni di massa: basti pesnare che in India solo il 2% della popolazione ha ricevuto almeno una dose del vaccino anti Covid, su una popolazione totale che conta un miliardo e passa di abitanti. La rinuncia alla protezione dei brevetti permetterà a Paesi come India, Sudafrica, Bangladesh, Pakista, Indonesian e Senegal, di avere una propria produzione di vaccini. 

“Un grande Biden appoggia la proposta di sospendere i brevetti vaccinali. Una notizia che cambia il mondo. Una vittoria per tutti coloro che, tra tanti mugugni di chi non capisce l’esigenza di cambiare tutto, hanno appoggiato la campagna internazionale per realizzarlo” – questo è il commento di Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, che saluta con entusiasmo la decisione del presidente USA.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Si tratta di una decisione molto importante. Quella presa dagli States può essere la vera cartina di tornasole per poter uscire dalla pandemia. La rinuncia alla proprietà esclusiva dei brevetti permetterà ai Paesi poveri di produrre da sè i vaccini. Si spera che con questa mossa la crisi sanitaria globale possa essere definitivamente risolta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!