Iscriviti

USA: urinava ogni giorno sulla tomba della ex moglie 48 anni dopo il divorzio

Dopo che i figli di una donna defunta hanno trovato delle feci sulla sua tomba, hanno installato una telecamera. Dai video hanno scoperto che un ex marito visitava la tomba ogni giorno per urinarci sopra, portandosi dietro la nuova moglie.

Esteri
Pubblicato il 25 settembre 2022, alle ore 15:55

Mi piace
1
0
USA: urinava ogni giorno sulla tomba della ex moglie 48 anni dopo il divorzio

Ascolta questo articolo

Un uomo è stato sorpreso a urinare sulla tomba della sua ex moglie, dalla quale aveva divorziato ben 48 anni fa. In un filmato scioccante, catturato da una telecamera nascosta installata dai membri della famiglia della donna defunta, si vede l’uomo arrivare nei pressi del luogo di sepoltura con il suo SUV, uscire lasciando il motore acceso e raggiungere la tomba.

L’uomo procede nell’aprire la patta dei pantaloni ed urinare sulla lapide, completamente ignaro che ogni sua mossa veniva ripresa. Il filmato è stato pubblicato su Facebook da Michael Murphy, 43 anni, la cui madre, Linda Louise Torello, è sepolta sotto la tomba, diventata oggetto della dissacrazione dell’ex marito.

QUESTO MI HA SPEZZATO IL CUORE“, ha scritto Michael nel post. “Un uomo della contea di Bergen, nel New Jersey, ha lasciato sacchi di cacca e ha pisciato sulla lapide di mia madre quasi ogni mattina, come parte della sua ‘normale routine’, assistito anche da sua moglie. Abbiamo settimane e mesi di prove“. L’uomo continua dicendo di aver riferito il fatto alla polizia e alle testate giornalistiche, aggiungendo che nessuno della sua famiglia aveva più avuto contatti con quell’uomo dal 1976 e che non sanno come abbia fatto a trovare la tomba di sua madre, dopo quasi 50 anni dalla fine del loro matrimonio.

Michael scrive che la madre Linda è morta nel 2017 all’età di 66 anni a causa di un cancro, il che significa che il suo ex marito potrebbe aver urinato sulla tomba per cinque anni. La donna è sepolta in un cimitero della Tappan Reformed Church a Orangetown, New York. In un primo momento, Murphy ha notato una sacchetto contenente feci sulla tomba della madre, ma ha pensato che fosse stata lasciata lì per errore, forse da un dog sitter.

Dopo aver notato però che il fatto si è ripetuto, ha chiamato la polizia ed ha ottenuto il permesso dal responsabile del cimitero di posizionare una telecamera vicino alla tomba per identificare l’autore del fatto Dopo aver controllato il filmato, sono rimasti scioccati nello scoprire che si trattava di un uomo che era stato brevemente sposato con la madre negli anni ’70. La polizia di Orangetown ha detto che non c’era nulla che potesse fare perché non c’erano minacce specifiche di violenza fisica.

Inoltre, sembra che l’uomo si recasse al cimitero tutte le mattine all’alba mentre l’attuale moglie era in macchina, semplicemente per avvicinarsi alla tomba di Torello e per urinare su di essa. Michale non ha contattato personalmente l’autore del reato, ma ha pubblicato i video su Facebook che sono stati apparentemente visti dall’uomo, che ha smesso di recarsi ogni giorno sulla tomba.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Ha fatto anche troppo a limitarsi a pubblicare i video su Facebook. Visto che la polizia non faceva niente, avrei preso alcuni amici e sarei andata ad aspettarlo io la mattina, gli avrei fatto una calda di quelle che si sarebbe ricordato finché campava, e poi avrei pubblicato i video ovunque con nome, cognome ed indirizzo dell'uomo e della sua nuova moglie, possibilmente taggando tutti i loro amici e parenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.