Iscriviti

USA: una giovane studentessa cuce mascherine trasparenti per i sordi affinché possano comunicare

Chi ha bisogno di leggere il labiale, per poter comprendere e comunicare, ha molte difficoltà in questo periodo di pandemia in cui è necessario l'uso di mascherine. Ashley Lawrence, una studentessa americana, sta creando mascherine specifiche per i sordi.

Esteri
Pubblicato il 15 aprile 2020, alle ore 12:02

Mi piace
3
0
USA: una giovane studentessa cuce mascherine trasparenti per i sordi affinché possano comunicare

Una mascherina trasparente cucita a mano è la splendida iniziativa di Ashley Lawrence, una giovane studentessa americana del Kentucky, pensata per permettere alla comunità di sordi e ipoudenti di poter comunicare attraverso la lettura labiale. Mascherine di questa tipologia esistono già, ma come sta accadendo per tutte le altre protezioni individuali, è sempre più difficile riuscire a reperirle in questa complessa emergenza sanitaria da coronavirus.

Con tale spirito, Ashley ha pensato di crearle e cucirle per poi spedirle gratuitamente nelle diverse città americane a chi ne ha maggiormente bisogno: “Ho modificato il modello di mascherina in tessuto affinché fosse adatto a coloro che leggono le labbra o che si affidano alle espressioni facciali utilizzate durante la comunicazione nella lingua dei segni per comprendere significato e intenzione”.

Al momento, Ashley sta utilizzando lenzuola nuove e plastica, ma per far fronte all’acquisto del materiale necessario, ha aperto una raccolta fondi su GoFoundMe riscuotendo un rilevante consenso. Nel giro di pochi giorni, la giovane studentessa è riuscita a raccogliere oltre 3 mila euro così da poter finanziare questo lodevole obbiettivo.

Il ricavato in eccesso sarà destinato a Hands&Voices, un’organizzazione senza scopo di lucro, capitanata dai genitori di bambini non udenti o con problemi di udito. Per allargare l’iniziativa, Ashley ha deciso di rendere disponibile un tutorial che spiegherà come poter creare protezioni di questo tipo, in modo tale da coinvolgere più utenti possibili. 

In questo periodo di grande isolamento, Ashley ha scelto di impiegare il suo tempo a casa nell’aiutare il prossimo. La bella idea di Ashley è stata notevolmente apprezzata da sua madre che, con grande orgoglio ed emozione, ha voluto affiancare la figlia in questa solidale missione. Il loro scopo è quello di incentivare al massimo il loro progetto cosi da fornire queste particolari mascherine a un numero più vasto di persone.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano La Rocca

Gaetano La Rocca - La giovane studentessa americana ha deciso di impiegare il suo tempo in casa fornendo alle persone sorde dei dispositivi di protezione in grado di lasciare libero il labiale così da rendere possibile ogni comunicazione. Il dolce gesto di Ashley Lawrence rappresenta un aiuto concreto e capace di alleggerire il pesante carico che la sanità sta affrontando in questa crudele pandemia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!