Iscriviti

USA: tema di un bambino delle elementari diventa virale: "Odio lo smartphone di mia mamma, ci passa tutto il giorno"

Una maestra di una scuola elementare della Louisiana ha condiviso sulla sua pagina Facebook il tema di un suo piccolo alunno. Il tema è un monito per tutti i genitori.

Esteri
Pubblicato il 26 maggio 2018, alle ore 16:03

Mi piace
3
0
USA: tema di un bambino delle elementari diventa virale: "Odio lo smartphone di mia mamma, ci passa tutto il giorno"

“Odio i telefoni perché i miei genitori ci passano tutto il giorno. Odio lo smartphone di mia mamma, vorrei che non lo avesse mai comprato“. Questa frase è parte di un tema di un bambino che frequenta la seconda elementare negli Stati Uniti, precisamente in Louisiana. Il piccolo ha espresso il suo pensiero rispondendo alla domanda del tema: “Cosa vorresti che non fosse stato mai inventato?“.

L’insegnante, Jen Beason, ha deciso di postare l’elaborato, con la grafia incerta del piccolo alunno sul suo profilo Facebook, per sensibilizzare su un “oggetto” sempre più problematico nelle famiglie. La foto del tema è stata accompagnata dall’hashtag #listentoyourkids, ovvero ascoltate i vostri bambini.

Il compito del bambino è stato arricchito dal disegno di uno smartphone con una X gigante sopra, ben sintetizzata da una faccina che pronuncia: “Lo odio“. Lo smartphone rappresenta per questo piccolo alunno un vero e proprio oggetto che allontana i suoi genitori da lui, tanto da arrivare ad odiarlo. Ma, come specificato dalla maestra, questo tenero alunno di cui ha postato il compito non è stato l’unico ad avere scelto il telefonino come invenzione da bocciare. Infatti, su 21 studenti ben quattro hanno dichiarato di odiare lo smartphone.

Il post dell’insegnante è diventato virale in rete in pochissime ore, tanto da essere condiviso da circa 260 mila utenti. L’obiettivo della maestra è proprio quello di educare i genitori ad ascoltare i propri figli, staccando i telefonini. 

Genitori dipendenti dagli smartphone

Non solo le nuove generazioni sono sempre più dipendenti dagli smartphone, infatti anche gli over 35 ne sono sempre più condizionati. Secondo recenti studi inglesi, un ragazzo su tre chiede ai genitori di limitare l’uso del cellulare. 

Le statistiche sono sempre più allarmanti, infatti nello studio è emerso che circa il 14% dei genitori lo usa anche durante i pasti. Il 22% crede che lo smartphone impedisca alle famiglie di godersi il tempo insieme, ma soltanto il 10% di padri e madri è consapevole di cosa pensano i figli sul loro modo di utilizzare il telefono. 

Insomma, i figli avvertono e sentono la mancanza dei genitori troppo occupati a stare online, non accorgendosi della sofferenza dei loro bambini. Come ha spiegato uno psicologo: “All’ora del pranzo e della cena, il telefono dovrebbe rimanere spento. Questi sono i momenti in cui si parla, si tiene unita la famiglia. E sono occasioni preziose”. Non bisogna mai dimenticare che sono proprio i genitori a dare il buon esempio ai figli.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - Il tema di questo bambino è spunto di grande riflessione soprattutto per molti genitori. Gli smartphone ormai sono quasi un'estensione dell'essere umano, ma spesso questo può creare problemi senza accorgersene, in particolare per le famiglie. I genitori dovrebbero ascoltare l'esigenze dei propri figli che spesso, in silenzio, soffrono per le mancate attenzioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!