Iscriviti

USA, sparatoria durante il Capodanno cinese: 10 vittime, è caccia al killer

Un uomo di origine asiatica ha aperto il fuoco durante una festa per il capodanno lunare a Los Angeles, uccidendo 10 persone e ferendone altrettante. È ora caccia all'uomo in America.

Esteri
Pubblicato il 23 gennaio 2023, alle ore 10:40

Mi piace
0
0
USA, sparatoria durante il Capodanno cinese: 10 vittime, è caccia al killer

Ascolta questo articolo

È caccia all’uomo in America, dove l’ennesima sparatoria di massa ha causato 10 vittime e almeno altrettanti feriti. La sparatoria è avvenuta sabato 21 gennaio, durante una celebrazione del Capodanno lunare, in un dance club di Los Angeles intorno alle 10:20 di sera, quando un uomo armato ha aperto il fuoco.

Il dipartimento di polizia locale ha confermato in una conferenza stampa che le vittime, tutte dichiarate morte sul posto, sono 5 uomini e 5 donne, ma non sono stati al momento confermati i nomi delle vittime. Dieci persone ferite sono state portate negli ospedali locali in varie condizioni che vanno da stabili a critiche.

Il sospetto è un maschio di origine asiatica che “è fuggito dalla scena e rimane in fuga a questo momento“, secondo lo sceriffo della contea Robert Luna. Nel tardo pomeriggio di domenica il dipartimento ha diffuso un bollettino con le foto del ricercato, ritenuto armato e pericoloso. Si dice che il sospetto sia alto circa 1,77 metri e pesi all’incirca 68 kg.

Non abbiamo rilasciato il suo nome, perché crediamo che renderlo pubblico inibirà la nostra capacità di potenzialmente arrestare il sospetto“, ha detto Luna. Tuttavia, ha spiegato ai media che è in corso un incidente nella città di Torrance, a poco più di 45 km dal luogo della sparatoria, che coinvolge un furgone bianco, che potrebbe riguardare il sospetto. Pare che ci sia un uomo barricato all’interno del mezzo, e che la polizia stia lavorando per capire se si tratta del sospetto.

Mentre la polizia lavora per catturare il killer, il Presidente Biden ha espresso su Twitter il proprio cordoglio per l’accaduto. “Jill e io stiamo pregando per coloro che sono stati uccisi e per le mortali sparatorie di massa di ieri sera a Monterey Park“, ha scritto. “Sto monitorando attentamente questa situazione man mano che si sviluppa, esorto la comunità a seguire le indicazioni dei funzionari locali e delle forze dell’ordine nelle ore a venire“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Quante persone dovranno morire ancora prima che negli Stati Uniti si decidano a smettere di dare armi a cani e porci? Incredibile come la lobby delle armi abbia acquisito così tanto potere da portare ad avere sparatorie quasi quotidiane, e comunque non riescono ad aprire gli occhi alla gente per fermare tutto questo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!