Iscriviti

USA, sospeso obbligo vaccinale Covid per i dipendenti delle grandi aziende

La Corte federale intende esaminare i potenziali "seri problemi di natura costituzionale" del provvedimento voluto nelle scorse settimane da Biden, all'attenzione della Corte ci sono alcune disposizioni sanzionatorie a carico dei lavoratori.

Esteri
Pubblicato il 8 novembre 2021, alle ore 10:01

Mi piace
0
0
USA, sospeso obbligo vaccinale Covid per i dipendenti delle grandi aziende

Gli Stati Uniti continuano ad essere il Paese più colpito dalla pandemia di Covid, con un numero di morti che è arrivato alla spaventosa cifra di 750.000. Nonostante tutto milioni di americani hanno deciso di non vaccinarsi contro il coronavirus Sars-CoV-2, per questo il presidente USA, Joe Biden, ha preso la decisione di introdurre l’obbligo vaccinale almeno per i dipendenti delle grandi aziende che hanno più di 100 dipendenti. Il provvedimento doveva entrare in vigore il 4 gennaio prossimo. 

O meglio dovrebbe, in quanto il condizionale è d’oggligo in questi casi. Un giudice federale, infatti, in queste ore ha sospeso il provvedimento di Biden, in quanto alcune persone hanno presentato ricorso davanti agli organi di giustizia statunitensi. Secondo i ricorrenti ci sono “seri problemi procedurali e costituzionali”. La Corte federale vuole esaminare approfonditamente la questione. Nel mirino in particolare, ci sono alcune disposizioni sanzionatorie a carico dei lavoratori che non si adegueranno e la multa da oltre 136mila dollari per le imprese che ometteranno di effettuare i controlli loro richiesti.

Tamponi a carico dei lavoratori

La norma introdotta da Biden prevede che dal 4 gennaio, chi non riceverà nessuna dose di vaccinazione, dovrà pagarsi un tampone ogni 48 ore per poter entrare nel posto di lavoro. Il lavoratore si potrà recare in azienda soltanto se negativo. Anche questo è un particolare al vaglio dell’autorità giudiziaria USA. 

L’obbligo vaccinale negli States è scattato già per il tutto il personale sanitario che lavora negli ospedali e anche per chi presta servizio nella case di riposo. Dal mese di settembre è obbligatorio possedere il vaccino anche per tutti i dipendenti che lavorano nell’amministrazione federale. 

Entro il prossimo 5 dicembre inoltre tutti i dipendenti non ancora vaccinati delle aziende private con più di 100 lavoratori dovranno indossare obbligatoriamente la mascherina protettiva sul posto di lavoro, anche qui pena severissime sanzioni amministrative, sia per i lavoratori che per le stesse ditte.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire di come diverse nazioni del mondo si stiano attrezzando per poter porre un freno alla pandemia, inserendo delle leggi ad hoc sull'obbligo vaccinale. La vaccinazione per il momento resta l'unica arma che abbiamo per combattere il Sars-CoV-2 e tornare ad una vita "normale". Vaccinarsi è un dovere civico e morale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!