Iscriviti

USA, si presenta in aereo con un perizoma in faccia al posto della mascherina: cacciato

La vicenda arriva dagli Stati Uniti, precisamente dalla Florida, dove mercoledì scorso il 38enne Adam Jenne ha tentato di volare a bordo di un aereo della United Airlines indossando un perizoma al posto della mascherina. Voleva protestare contro la norma che impone l'uso della mascherina a bordo degli aerei.

Esteri
Pubblicato il 18 dicembre 2021, alle ore 11:24

Mi piace
0
0
USA, si presenta in aereo con un perizoma in faccia al posto della mascherina: cacciato

Una vicenda curiosa arriva dagli Stati Uniti d’America, precisamente dalla Florida, dove mercoledì scorso il 38enne Adam Jenne ha tentato di volare su un aereo della United Airlines indossando in faccia un perizoma al posto della mascherina. La sua intenzione, secondo quanto ha spiegato al personale di volo lui stesso, era protestare contro la norma, secondo lui assurda, che impone di viaggiare a bordo di aerei e mezzi pubblici indossando la mascherina, questo per contrastare la pandemia di Covid-19.

“Tanto la togliamo per bere e mangiare” – così ha risposto l’uomo al personale di bordo, che non ha assolutamente gradito il comportamento dell’uomo e lo ha fatto scendere immediatamente dal velivolo. L’incresciosa situazione è stata affrontata dal personale in servizio mentre l’aereo era a terra. Solo dopo aver risolto la situazione l’aereo è potuto decollare normalmente. Non è la prima volta che il 38enne si rende protagonista di un episodio del genere. 

La nota della compagnia

La United Airlines ha diffuso una nota stampa a proposito dell’accaduto. “Il passeggero chiaramente non era in regola con il mandato federale della mascherina e apprezziamo che il nostro team abbia affrontato il problema a terra prima del decollo” – così ha spiegato la compagnia aerea statunitense. 

Tra l’altro sui voli americani, sin dall’inizio della pandemia, sono stati registrati dai 100 ai 150 comportamenti “anomali” da parte dei passeggeri, alcuni dei quali si sono rifiutati di indossare la mascherine. Da gennaio 2021 la Federazione di volo americana ha registrato 5.660 segnalazioni di passeggeri che non hanno rispettato le regole anti Covid-19.

Nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno sicuramente conoscere ulteriori dettagli su questo episodio avvenuto negli States, tra l’altro la nazione più colpita al mondo dal Covid. Il virus, nonostante la campagna di vaccinazione, continua a circolare intensamente anche negli Stati Uniti d’America.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una notizia davvero assurda quella che arriva dagli Stati Uniti, che ci fa capire come ancora ci siano persone che sottovalutano il rischio di prendere il Covid-19 o protestano contro le norme stabilite dalle autorità per contrastare la pandemia. Gesti sconsiderati ma anche irrispettosi verso tutte quelle persone che stanno perdendo la vita a causa di questa brutale malattia, e irrispettosi anche verso i medici che ormai da due anni sono impegnati a combattere in ospedale contro il patogeno Sars-CoV-2.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!