Iscriviti

USA, paraplegico afroamericano strattonato e buttato a terra durante un controllo

Un altro caso scoppia negli Stati Uniti, dopo George Floyd, nei confronti di un afroamericano che è stato trascinato fuori dall'auto e buttato a terra, pur essendo paraplegico.

Esteri
Pubblicato il 12 ottobre 2021, alle ore 09:45

Mi piace
0
0
USA, paraplegico afroamericano strattonato e buttato a terra durante un controllo

La polizia degli Stati Uniti continua, dopo il caso di Floyd per cui si è attivato anche il movimento Black Lives Matter, a far sentire la propria prepotenza e dominio nei confronti di altri cittadini afroamericani. L’ultimo fatto risale, a pochi giorni fa, quando la polizia, durante un controllo, ha trascinato e costretto a terra un paraplegico americano immortalato in un video che è diventato virale e che ha già suscitato aspre critiche. 

Il fatto è accaduto un paio di giorni fa negli Stati Uniti ed è stato ripreso dalla body cam di un poliziotto dove si vede come il paraplegico afroamericano è trascinato e sbattuto a terra dagli agenti. Clifford Owensby è un afroamericano di 39 anni che è stato fermato durante un sospetto controllo antidroga dagli agenti. 

Dal video si mostra come gli agenti gli chiedano ripetutamente di scendere dall’auto, ma lui essendo paraplegico, ha delle difficoltà e sembra rifiutare il supporto della polizia. Vedendo l’uomo che non ubbidisce agli ordini, i due agenti decidono di agire con violenza trascinandolo fuori dall’auto, prendendolo per i capelli e buttandolo a terra. 

Sostenuto dalla Naacp, Owensby afferma di avere ricevuto questo trattamento solo perché di colore e accusa il dipartimento di Dayton per averlo arrestato in maniera illegale e perquisito anche la sua vettura in modi non consoni, oltre a una serie di violenze a lui perpetrate. Durante la perquisizione, non sono stati trovati né armi o droga, ma una busta contenente all’incirca 22 mila dollari che, a quanto pare, sono i suoi risparmi e che è stata sequestrata dagli agenti. 

La polizia rimanda le accuse al mittente affermando di averlo incriminato per resistenza all’arresto e non per la droga. Lo stesso presidente del Dayton, Fraternal Order of Police afferma: “Hanno seguito la legge, la loro formazione e le politiche e le procedure del dipartimento, a volte l’arresto di individui non è piacevole, ma è una parte necessaria delle forze dell’ordine per mantenere la sicurezza pubblica”. Il sindaco di Dayton reputa il video molto preoccupante

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Il video mostra tutta la prepotenza nei confronti di quest'uomo che, essendo paraplegico, non poteva neanche difendersi. L'ennesima aggressione da parte della polizia nei confronti di un uomo di colore. Si tratta di un episodio che si somma a molti altri che devono finire e cessare. Non è possibile che gli afroamericani e le persone di colore continuino a essere sottoposti a questi trattamenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!