Iscriviti

USA, medico riceve il vaccino anti Covid e muore poco dopo per una malattia del sangue

Si tratta della trombocitopenia immunitaria che impedisce la coagulazione del sangue all'interno dell'organismo, la vittima è Gregory Michael, di professione ostetrico e ginecologo. La morte sopraggiunta 16 giorni dopo la somministrazione del siero Pfizer.

Esteri
Pubblicato il 14 gennaio 2021, alle ore 19:14

Mi piace
1
0
USA, medico riceve il vaccino anti Covid e muore poco dopo per una malattia del sangue

Non ce l’ha fatta il dottor Gregory Michael, un ostetrico e ginecologo statunitense che è deceduto dopo aver contratto una trombocitopenia immunitaria. Si tratta di una malattia che colpisce il sangue, e che ne impedisce la coagulazione. La vittima aveva 56 anni.

Secondo quanto riferiscono i media locali, le condizioni di salute del professionista sono cominciate a peggiorare dopo che il 18 dicembre è stato sottoposto alla vaccinazione anti Covid presso il Mount Sinai Medical Center. Dalle dichiarazioni della moglie su Facebook, si apprende di come il marito abbia cominciato a mostrare delle macchie rosse sul corpo causate dal sanguinamento, in particolare sotto i piedi e le mani

A questo punto, preoccupato, è corso subito in ospedale per sottoporsi ad una visita. In effetti l’esame ha rilevato che il livello delle sue piastrine era pari a zero, per cui è stato ricoverato d’urgenza nel reparto di terapia intensiva. I colleghi hanno fatto di tutti per potergli salvare la vita, ma le sue condizioni sono peggiorate. Poco prima di essere sottoposto all’intervento chirurgico però l’uomo è deceduto a causa di un’emorragia cerebrale. La Pfizer, produttrice del siero iniettato al medico, ha aperto un’inchiesta interna per capire le cause del decesso dell’uomo. 

Fino ad ora negli USA nessun morto dopo vaccino

Secondo quanto riferisce la testata giornalistica Leggo, fino ad ora nessuna reazione avversa al vaccino Pfizer o Moderna è stata letale. Su milioni di persone vaccinate, si sono contante solo 29 casi di anafilassi, ovvero una grave reazione allergica che però nei pazienti in questione si è risolta in breve tempo. Altre persone che hanno ricevuto gli unici due sieri anti Covid approvati per ora negli USA, hanno invece avuto effetti collaterali più “leggeri”, come mal di testa, dolori al braccio dell’iniezione e affaticamento.

In qualche caso i riceventi il vaccino hanno avuto anche la febbre, sintomo, anche questo, che si è risolto nel giro di 24 ore. Ancora non è chiaro se la trombocitopenia immune nel medico sia stata causata proprio dal vaccino. Saranno le relative indagini a chiarirlo e il produttore, come già detto in precedenza, si è impegnato ad indagare a fondo le cause che hanno portato il dottor Michael a perdere la vita in questa circostanza. 

Tra l’altro la stessa Pfizer, che ha prodotto il siero con la tedesca BioNTech, ha pubblicato recentemente i risultati dei test effettuati sui pazienti prima della messa in commercio della cura, spiegando anche gli effetti collaterali che si possono avere dopo la somministrazione del siero. Gli esperti ritengono per questo che il vaccino anti Covid sia assolutamente sicuro e che non provochi nessun danno sulla salute. Sul caso in questione aspettiamo comunque ulteriori aggiornamenti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un episodio da indagare questo accaduto negli Stati Uniti, dove questo medico è deceduto in circostanze tutte da chiarire dopo aver ricevuto il vaccino anti Covid Pfizer-BioNTech. Sul caso si attendono ulteriori riscontri, ma grande è il dolore della moglie che ha perso suo marito, il quale aveva 56 anni. Staremo a vedere cosa stabiliranno le autorità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!