Iscriviti

USA: getta i figli nudi dal secondo piano e si lancia, grave bambina di un mese

Una donna di New York ha gettato i figli nudi, una bambina di un mese ed un maschio di due anni, dal secondo piano di un palazzo e si è poi lanciata anche lei. Grave la bambina di un mese, stabili il maschio e la madre.

Esteri
Pubblicato il 14 giugno 2021, alle ore 00:28

Mi piace
4
0
USA: getta i figli nudi dal secondo piano e si lancia, grave bambina di un mese

Una donna americana di 24 anni è accusata di aver lanciato dalla finestra del suo appartamento i due figli completamente nudi, prima di lanciarsi anche lei senza vestiti. La terribile vicenda si è svolta sabato a New York City, dove la donna ha fatto precipitare dal secondo piano i due figli, una bambina di un mese ed un bambino di due anni.

Secondo quanto riportato dai media americani, la donna ha lanciato prima la neonata dalla finestra, e poi la stessa sorte è toccata al maschietto. La madre ha quindi finito la sua opera di follia lanciandosi lei stessa dalla stessa finestra dell’appartamento al secondo piano dello stabile nel quartiere di Brooklyn.

La vicina di casa Shandie Harrison ha raccontato al Daily News che ha sentito le urla di un bambino e il rumore di qualcosa che sbatteva, ed è quindi uscita insieme al cognato per controllare cosa fosse successo. “Abbiamo visto la neonata, abbiamo iniziato ad urlare. Erano tutti e tre nudi a terra, la mamma, la neonata e un altro bambino piccolo“.

La Harrison racconta che la donna ancora cosciente ha preso la testa della neonata ed ha iniziato a sbatterla sull’asfalto, prima che il cognato Carl Chin la fermasse portando via la bambina. “La mamma chiedeva aiuto urlando, era chiaro che era depressa. Voleva uccidere la bambina, ma si vedeva che era completamente fuori di testa“.

Sia la madre che i tre piccoli sono stati ricoverati in un ospedale di Brooklyn, mentre la polizia di New York indaga sulla vicenda e sul perché alla donna non fosse stato dato alcun aiuto psicologico prima del dramma. La neonata è in condizioni critiche, mentre il bambino e la madre sono stabili. “Non riesco a smetterete di pensare ai bambini“, racconta la Harrison, anche lei madre, aggiungendo che vuole “veramente che la mamma riceva aiuto“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - La depressione è una bruttissima bestia e porta a compiere atti assolutamente disumani, possibile che nessuno si fosse accorto che questa donna era arrivata a questa condizione? Come è che nessuno è intervenuto prima per salvare lei ed i bambini da questo orribile destino? Se questa donna rinsavirà, non si riprenderà più dall'aver compiuto una violenza simile verso i suoi stessi figli.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!