Iscriviti

USA, genitori contraggono il Covid-19: morti a 15 giorni di distanza l’uno dall’altra

I due, Misty e Kevin Mitchem, rispettivamente di 46 e 48 anni, sono morti in Virginia, negli Stati Uniti d'America. Entrambi erano contrari alla vaccinazione contro il Sars-CoV-2, adesso i loro figli di 17 e 11 anni sono rimasti orfani.

Esteri
Pubblicato il 18 ottobre 2021, alle ore 14:46

Mi piace
0
0
USA, genitori contraggono il Covid-19: morti a 15 giorni di distanza l’uno dall’altra

Non hanno voluto per nulla sottoporsi alla vaccinazione contro il coronavirus Sars-CoV-2, poi hanno contratto la malattia Covid-19 e sono deceduti entrambi. Due genitori statunitensi, Misty e Kevin Mitchem, rispettivamente di 46 e 48 anni, non ce l’hanno fatta a superare le gravi conseguenze del Covid e sono morti in Virginia a 15 giorni di distanza uno dall’altra. I loro figli di 17 e 11 anni adesso sono rimasti orfani. Sin dall’inizio delle vaccinazione avevano rifiutato di farsi iniettare il siero, in quanto avevano letto molte fake news sul Web e sui social.

Lei aveva il diabete, mentre lui non aveva nessuna patologia pregressa. Ma nonostante fosse una persona sana e in salute, anche Kevin è morto. Pare però che l’uomo si sia in un certo senso pentito per non essersi vaccinato. “L’ultima volta che l’ho sentito mi ha detto che mi amava e che si sarebbe fatto vaccinare se ne avesse avuto la possibilità” – così ha raccontato ai media internazionali sua madre. Ma sia lui che la moglie sono spirati, sopraffatti dalla malattia,

Figli affidati a un parente

Dopo la morte della coppia i figli sono stati affidati ad un parente che vive in South Carolina. Oltre al 17enne e all’11enne, Misty e Kevin lasciano anche un altro bambino che lui aveva avuto in un’altra relazione e un altro figlioletto, gemello dell’11enne ricordato sopra. I parenti hanno invitato gli scettici a vaccinarsi.

“Per favore, fatelo. Questo virus ti prende a qualsiasi età. Ma portarsi via una madre e un padre è fuori luogo. Mio figlio pensava di non averne bisogno, lui e la moglie erano molto diffidenti, avevano letto un sacco di cose su internet. Per questo una buona parte del nostro dolore è dovuto alla rabbia. Rabbia per coloro che ancora non vogliono farsi vaccinare” – così ha dichiarato il padre di Kevin.

Nelle prossime ore potranno sicuramente conoscersi ulteriori dettagli su questo dramma avvenuto negli Stati Uniti, che restano il Paese più colpito al mondo dalla pandemia. Anche negli States prosegue spedita la campagna di vaccinazione e il Governo sta cercando di convincere le persone scettiche.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire di quanto sia importante vaccinarsi contro il Covid-19, e di come questa malattia sia molto pericolosa anche per le persone sane. Si tratta di un virus che colpisce non solo i polmoni, ma anche tanti altri organi e che compromette spesso la salute dei pazienti colpiti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!