Iscriviti

USA, figlioletto spara per errore alla madre mentre si trova in videochiamata

Il dramma è avvenuto in Florida, negli Stati Uniti d'America. L'infante ha agito per errore, in quanto ha trovato la pistola incustodita in uno zaino. Il padre, un 22enne, è stato arrestato con l'accusa di omicidio colposo in quanto proprietario dell'arma.

Esteri
Pubblicato il 14 ottobre 2021, alle ore 14:30

Mi piace
0
0
USA, figlioletto spara per errore alla madre mentre si trova in videochiamata

Una terribile disgrazia si è verificata in Florida, negli Stati Uniti d’America, dove un bambino di soli 2 anni ha ucciso per errore sua madre di 21 anni, sparandole un colpo di pistola alla testa. Secondo quanto si apprende dai media internazionali, il bimbo avrebbe trovato l’arma in uno zaino, che era stato lasciato incustodito dal padre. A quel punto, incuriosito, ha preso l’arma che era stata lasciata anche senza la sicura inserita, per cui ha premuto il grilletto e ha fatto fuoco.

Il colpo è partito proprio verso la giovane madre, che in quel momento era in videochiamata sulla piattaforma Zoom. Il dramma si è praticamente verificato sotto gli occhi attoniti dell’interlocutore della 21enne. In casa è subito piombata la polizia federale degli USA, che adesso sta conducendo le indagini su questo fatto di cronaca avvenuto in Florida. Per il padre 22enne adesso si sono aperte le porte del carcere, in quanto è accusato di omcidio colposo. 

Pistola incustodita

Come già detto in apertura la pistola era stata lasciata incustodita, per cui era il padre il responsabile dell’arma. Sarebbe stato lui a doverla lasciare ben custodita e soprattutto lontano dai luoghi dell’abitazione frequentati spesso dal figlioletto. Per motivi di privacy preferiamo non rendere note le generalità della vittima e dell’arrestato

Il dramma si è verificato l’11 agosto scorso, ma solo adesso per il padre è arrivata la condanna. Il 22enne è accusato anche di mancata custodia in sicurezza di un’arma da fuoco. Quando quel giorno gli agenti arrivarono a casa trovarono il marito della donna che cercava di rianimarla, ma tutto è stato inutile. 

Tra l’altro non è il primo episodio del genere che avviene negli Stati Uniti. Soltanto lo scorso settembre, sempre un bambino di due anni si è ucciso accidentalmente in Texas dopo aver trovato una pistola carica nello zaino di un parente. Anche in quel caso per il proprietario ci sono stati seri guai con la giustizia. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci fanno capire di quanto sia pericoloso lasciare un'arma incustodita, anche se questa è regolarmente detenuta. Negli Stati Uniti c'è bisogno di cambiare la legislazione che consente il possesso libero delle armi. Quest'episodio riporta nuovamente alla ribalta la questione, con la speranza che il Governo assuma misure sempre più drastiche per il possesso delle armi da fuoco nelle abitazioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!