Iscriviti

USA: entra col SUV in un Apple Store uccidendo 1 persona, "Il piede si è incastrato sull’acceleratore"

Il 53enne Bradley Rein, che col suo SUV ha sfondato la vetrina di un Apple Store uccidendo una persona, si è giustificato davanti al giudice dicendo che il suo piede era rimasto incastrato sull’acceleratore.

Esteri
Pubblicato il 24 novembre 2022, alle ore 12:36

Mi piace
0
0
USA: entra col SUV in un Apple Store uccidendo 1 persona, "Il piede si è incastrato sull’acceleratore"

Ascolta questo articolo

L’autista coinvolto nell’incidente del negozio Apple nel Massachusetts ha detto alla polizia che il suo piede è rimasto “bloccato sull’acceleratore” quando lunedì, ha sfondato la vetrina dello store con il suo SUV, uccidendo una persona e ferendone almeno altre 19.

Dietro al volante c’era il 53enne Bradley Rein, accusato di omicidio e gestione sconsiderata di un veicolo a motore in relazione all’incidente di lunedì al Derby Street Shops di Hingham, secondo Tim Cruz il procuratore distrettuale della contea di Plymouth. Sia secondo i testimoni che le telecamere di sorveglianza, la macchina procedeva a velocità sostenuta. L’uomo è trattenuto su cauzione, stabilita a 100mila dollari.

Rein si è dichiarato non colpevole davanti accuse, ha dichiarato il procuratore Cruz. L’uomo ha detto alla polizia che il suo piede è rimasto bloccato sul pedale dell’acceleratore della sua Toyota 4Runner del 2019 prima dell’incidente, come comunicato martedì dal procuratore distrettuale in un comunicato stampa.

Il 53enne, residente a Hingham, ha affermato che stava cercando un negozio di occhiali al momento dell’incidente. Martedì, durante l’udienza di accusa di Rein, l’assistente procuratore distrettuale della contea di Plymouth David Cutshall ha detto che l’uomo ha affermato di aver provato a usare il piede sinistro per frenare, “ma non è stato in grado di fermare il veicolo” prima di schiantarsi contro il negozio.

La vittima dell’incidente è Kevin Bradley, 65 anni, di Wayne, nel New Jersey. Un portavoce di Apple ha affermato che Bradley era un professionista che era sul posto a supportare la recente costruzione del negozio. “I nostri cuori vanno ai membri del nostro team e ai clienti che sono rimasti feriti e a tutti coloro che sono stati colpiti da questo terribile incidente. Stiamo facendo tutto il possibile per supportare i membri del nostro team e i clienti in questo momento molto difficile“, ha dichiarato la Apple.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Se è riuscito a sfondare la vetrina ed infilare completamente dentro al negozio col SUV, vuol dire che andava a velocità molto sostenuta. Se vai a 40 all'ora riesci a fermarti prima di entrare completamente dentro ad un negozio. Condoglianze alla famiglia della vittima, e spero che i feriti possano guarire presto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.