Iscriviti

USA: donna incinta al nono mese violentata dal massaggiatore

Il massaggiatore 30enne Tyler Isaacs è stato arrestato per aver violentato una donna incinta al nono mese che aveva prenotato un massaggio pre-parto. La donna racconta di non aver reagito, temendo per l'incolumità del bambino che portava in grembo.

Esteri
Pubblicato il 16 ottobre 2021, alle ore 15:56

Mi piace
0
0
USA: donna incinta al nono mese violentata dal massaggiatore

Arriva dall’America la terribile storia di violenza sessuale su una donna incinta, stuprata dal suo massaggiatore nel corso di un massaggio pre-parto. I fatti risalgono allo scorso luglio, ma il responsabile è stato arrestato soltanto nel corso di questa settimana dalla polizia di Richmond, nel Kentucky.

A finire dietro la sbarre martedì 13 ottobre è stato il massaggiatore 30enne Tyler Isaacs, come confermato dall’ufficio dello Sceriffo della contea di Madison, in seguito all’esecuzione di un mandato di cattura che lo incrimina per stupro di primo grado. Il giorno successivo è stato rilasciato in seguito al pagamento di 100mila dollari di cauzione.

La violenza si è consumata lo scorso 22 luglio presso il centro SPA e massaggi Rest Assured, presso il quale la vittima aveva prenotato un massaggio pre-natale. La donna, la cui identità non è stata resa nota ai media per proteggere la sua privacy, si trovava al nono mese di gravidanza ed era a pochi giorni dal parto.

Per alleviare le sofferenze al quale il suo corpo era sottoposto a causa della gravidanza, la vittima aveva prenotato un massaggio di un’ora al prezzo di 95 dollari presso la struttura. Alle 15:15, ora dell’appuntamento, si è presentata al centro massaggi ed ha scoperto che si trovava da sola con Isaccs. L’uomo l’ha accompagnata in una stanza per iniziare il massaggio.

La donna racconta che il massaggio pre-natale si stava svolgendo normalmente, fino a che verso la fine Tyler le ha chiesto di alzarsi in piedi ed appoggiare lo stomaco sul tavolo per lavorare su alcune aree della sua schiena. La vittima ha seguito le istruzioni del massaggiatore, appoggiando le mani sul tavolo da massaggio e dandogli le spalle. E’ allora che Isaacs ha afferrato i suoi polsi, bloccandola ed abusando di lei.

La violenza è durata alcuni interminabili minuti, dopodiché l’uomo ha lasciato la stanza e la vittima è scappata dal centro massaggi intorno alle 17:30. La donna ha denunciato lo stupro, raccontando di non aver reagito per paura dell’incolumità del bambino che portava in grembo. La polizia ha interrogato Isaacs la prima volta il 29 luglio, e l’uomo ha ammesso di avere avuto un rapporto sessuale con la cliente durante il massaggio. Ha aggiunto di non avere mai fatto niente di simile durante una sessione lavorativa, e che era la prima volta che massaggiava la donna.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Arrestato e liberato il giorno dopo, ma siamo matti? Se poi ha ammesso due giorni dopo la violenza, come mai ci sono voluti tutti questi mesi per arrestarlo? Ha amici nella polizia locale? Perché veramente non riesco a spiegarmi come, da fine luglio, sia stato arrestato solamente a metà ottobre e rilasciato il giorno dopo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!