Iscriviti

USA: coppia gay è stata divisa sull’aereo per lasciare spazio a due eterosessuali

Il fatto increscioso è avvenuto su un aereo dell’Alaska Airlines in partenza da York New York e diretto a Los Angeles. La compagnia aerea ha prima scelto di non commentare, successivamente con il divampare della polemica ha dovuto necessariamente scusarsi.

Esteri
Pubblicato il 7 agosto 2018, alle ore 11:35

Mi piace
6
0
USA: coppia gay è stata divisa sull’aereo per lasciare spazio a due eterosessuali

Quanto avvenuto di recente a bordo di un aereo dell’Alaska Airlines è un fatto davvero deprecabile ed ingiustificato. Come raccontato su Facebook da David Cooley – vittima dell’atto discriminatorio perpetrato dal personale di bordo del volo in partenza da New York e diretto a Los Angeles – lui e il compagno sarebbero stati divisi prima del decollo per lasciare spazio ad una coppia di eterosessuali.

Come da lui descritto con sdegno ed irritazione sui social network, insieme con il compagno dovevano raggiungere Los Angeles. David Cooley, affermato e facoltoso uomo d’affari, poco prima del decollo è stato raggiunto da un assistente di volo che ha prospettato al compagno due possibilità: abbandonare il posto premium oppure scendere ed imbarcarsi su di un altro velivolo.

Dopo aver spiegato che i due erano in coppia, hanno ribadito che di non avere alcuna intenzione di separarsi per lasciare due posti ad un’altra coppia, questa volta etero. “Non ero mai stato discriminato così durante un viaggio”, ha raccontato il protagonista di questa triste vicenda. “Non posso credere che una compagnia aerea al giorno d’oggi possa dare a una coppia eterosessuale un trattamento preferenziale rispetto a una coppia omosessuale, arrivando addirittura a chiederci di andarcene. Non voleremo mai più con l’Alaska Airlines”.

David Cooley, titolare del celebre The Abbey, famoso gay bar di Los Angeles, imbarcandosi sul volo 1407 dell’Alaska Airlines si sarebbe aspettato un trattamento di prim’ordine, invece non ha potuto far altro che ammettere di essere stato umiliato. Da qui appena sceso dall’aereo ha acquistato un nuovo biglietto, “questa volta rigorosamente con la Delta”.

L’Alaska Airlines ha inizialmente scelto di non commentare l’accaduto, ma quando nel giro di poche ore il post di Cooley è diventato virale suscitando l’indignazione del web, a quel punto la compagnia non ha potuto fare altro che scusarsi. Un portavoce ha fatto sapere che è scattata un’indagine interna e che “questo sfortunato incidente è stato causato da un errore di prenotazioni, da un volo completo e da un equipaggio in cerca di una partenza puntuale e niente di più. Siamo profondamente dispiaciuti per la situazione, e stiamo indagando su quello che è successo. Alaska Airlines ha una politica di tolleranza zero per qualsiasi tipo di discriminazione”. Inoltre il signor Cooley sarebbe già stato contattato di persona, esprimendo il rammarico e le scuse per quanto accaduto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Quanto successo è veramente triste ed è giusto che sia scattata un’indagine interna. Prima di arrivare a parlare di discriminazione penso però che sia necessario capire se il personale di bordo fosse a conoscenza che la coppia fosse gay. Se oltre a saperlo, si è anche agito con l’intenzione di dividerli, a quel punto saremmo senza dubbio di fronte ad un vergognoso caso di omofobia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!