Iscriviti

USA: Bambino di due anni abbandonato con una nota ed un cambio di vestiti

Un bambino di due anni è stato abbandonato presso un punto di raccolta per beneficenza con un cambio di vestiti ed una nota che legge: "Bambino abbandonato. Nessun numero di telefono della madre." Fermato un sospetto.

Esteri
Pubblicato il 16 dicembre 2020, alle ore 21:12

Mi piace
5
0
USA: Bambino di due anni abbandonato con una nota ed un cambio di vestiti

Un bambino di soli due anni è stato abbandonato presso un centro di raccolta per beneficenza in Mississippi.
Il piccolo, di cui la polizia ha rilasciato una foto ma non le generalità, aveva con sé solo un sacchetto di plastica contenente un cambio di vestiti ed una nota che legge: “Bambino abbandonato… Nessun numero di telefono della madre.

Il crudele abbandono del bambino è avvenuto lunedì mattina intorno alle nove, secondo quanto riferiscono fonti della polizia locale. Le telecamere di videosorveglianza della zona sono riuscite a riprendere il momento in cui il bambino è stato lasciato, dando così alle autorità locali elementi fondamentali per rintracciare le persone che si sono macchiate di questo orribile gesto.

I video mostrano un uomo vestito di nero con un cappello da cowboy in testa, occhiali da sole e mascherina, accompagnare il bambino nel centro Goodwill e allontanarsi a piedi dalla scena. Nelle stesse riprese, l’uomo è in una automobile rossa accompagnato da una donna con pantaloni neri ed una felpa bianca con l’immagine di Topolino. Al momento non è chiaro quale sia il rapporto che lega queste due persone al bambino, dato che la polizia per tutelare il minore ha mantenuto il più stretto riserbo.

Gli impiegati del centro Goodwill spiegano che l’uomo che ha lasciato il bambino nel loro ufficio ha detto che la madre non si poteva prendere cura di lui. Il piccolo, malvestito per le temperature rigide di questo periodo, è rimasto nel centro giocando e mangiando fino all’arrivo della polizia.

Fondamentale l’aiuto della comunità locale, che ha inviato preziose segnalazioni alla polizia che, grazie ai dati raccolti dalle telecamere e alle informazioni ricevute, è riuscita a fermare una persona sospetta nello stesso pomeriggio di lunedì. Il bambino è al momento sotto la tutela della CPS (Child protective service), e sarà loro compito valutare se e come potrà essere riunito con la sua famiglia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Se una persona non si trova più in condizioni di predersi cura di un bambino e se ne rende conto può chiedere aiuto in tantissimi modi. Lasciare un bambino piccolo in questo modo è assurdamente crudele, spero solo che sia così piccolo da non ricordarsi di questa cosa, perché un trauma del genere è devastante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!