Iscriviti

USA, arrestati i genitori del 15enne che ha sparato in una scuola a Detroit

Si tratta della vicenda avvenuta negli scorsi giorni a Detroit, dove un 15enne ha aperto il fuoco contro studenti e insegnanti presso la Oxford High School. Quattro studenti sono morti e altre sette persone sono rimaste ferite.

Esteri
Pubblicato il 4 dicembre 2021, alle ore 12:56

Mi piace
0
0
USA, arrestati i genitori del 15enne che ha sparato in una scuola a Detroit

Ci sono ancora risvolti per quanto riguarda la sparatoria avvenuta alla Oxford High School negli scorsi giorni a Detroit, in Michigan, negli Stati Uniti d’America. A sparare fu un ragazzo di 15 anni, che avrebbe sottratto la pistola al padre, che l’aveva acquistata pochi giorni prima, per motivi che tutt’ora sono al vaglio dell’autorità giudiziaria americana. Nelle scorse ore la Polizia federale degli USA ha proceduto ad arrestare i genitori dell’adolescente: si tratta di James e Jennifer Crumbley.

Sono accusati di negligenze e di omicidio involontario. Nei momenti successivi al dramma i due avevano fatto perdere le proprie tracce, ma sono stati raggiunti ugualmente dalla Polizia. Il 15enne è stato invece fermato subito dopo aver compiuto il misfatto, e pare non abbia opposto alcuna resistenza. Purtroppo è tragico il bilancio della sparatoria: quattro studenti sono morti e sette persone, incluse alcune insegnanti, sono rimaste ferite. 

Shock negli USA

L’accaduto ha provocato sgomento in tutti gli Stati Uniti. Non sono ancora chiari i motivi del folle gesto messo a punto dal giovane, e su questo ci sono ancora indagini in corso. L’allarme è scattato intorno alle 13:00 dell’1 dicembre scorso, quando il 911 è stato sommerso da chiamate di emergenza.

Tutti segnalavano una sparatoria alla Oxford High School. Il ragazzo all’arrivo dei poliziotti aveva già sparato un 15-20 colpi. L’autore della sparatoria, secondo quanto affermato dal vicesceriffo della contea di Oakland, ha chiesto di rimanere in silenzio. “Un’intera comunità deve essere in stato di shock in questo momento” – così ha riferito il presidente USA, Joe Biden, commentando l’accaduto. 

“Il mio cuore va alle famiglie delle vittime che stanno sopportando il dolore inimmaginabile di perdere un proprio caro” – così ha poi continuato e concluso Biden. Nelle prossime ore si potranno conoscere sicuramente ulteriori dettagli sulla tragedia avvenuta in Michigan e sulle accuse formalizzate a carico del 15enne.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Quella avvenuta in Michigan è una tragedia terribile, che ci fa capire come anche i più piccoli possano macchiarsi di orribili crimini. Tra l'altro negli Stati Uniti l'accaduto ha riaperto inevitabilmente il dibattito attorno alla libera vendita delle armi nel Paese. Come abbia fatto questo ragazzino a prendere la pistola e portarla a scuola sarà un particolare oggetto di altre indagini.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!