Iscriviti

UK, bimbo di 7 anni, malato di leucemia, sogna una grande festa per la fine delle cure

Un bambino di 7 anni, malato di leucemia e che ha passato tutta la sua vita in ospedale per i trattamenti, sta per festeggiare la fine delle cure con una festa insieme agli amici e la famiglia.

Esteri
Pubblicato il 19 aprile 2022, alle ore 11:02

Mi piace
1
0
UK, bimbo di 7 anni, malato di leucemia, sogna una grande festa per la fine delle cure

Ascolta questo articolo

Ci sono bambini che vanno incontro, fin dalla più tenera età, a patologie davvero gravi e serie, per cui la loro vita si discosta molto da quella dei coetanei. Sono bambini che devono sottoporsi a cure, trattamenti come la chemioterapia o radioterapia e che passano gran parte della loro vita in ospedale, proprio come la storia di cui stiamo per raccontare e scrivere qui che ha come protagonista un bambino di 7 anni. 

Il protagonista è un bambino di 7 anni di nome Adil che vive nel quartiere di Kensal Green, a Londra. Un bambino verso il quale la vita non è stata clemente dal momento che, all’età di 3 anni, gli è stata diagnosticata una forma alquanto rara di leucemia. Da quel momento, ha trascorso più della metà della sua vita in ospedale sottoponendosi a cure e trattamenti per riuscire a debellarla.

Oggi, sembra che le cure abbiano portato a esiti positivi, al punto che è riuscito a sconfiggere la patologia da cui era affetto e sogna, proprio per questo, una grande festa insieme a tutti i suoi amici con cui poter divertirsi e giocare come tutti i bambini della sua età. Oggi la malattia è in fase di remissione e sono pronti i festeggiamenti. 

La madre di Adil racconta a My London News il difficile percorso che il suo bambino ha dovuto affrontare con cure estenuanti e, infatti, dice: “È nato un bambino sano. Poi, quando aveva tre anni, gli è stata diagnosticata la leucemia . Tutto il nostro mondo è cambiato dall’oggi al domani. Affrontare una malattia pericolosa per la vita è stato molto difficile”.

Inoltre, il bambino, per via della chemioterapia, era sempre molto triste e stanco, cosa rara per lui dal momento che ha un carattere allegro e spumeggiante. Secondo la madre, avere accanto i suoi amici è molto importante in quanto può aiutarlo nella sua guarigione e permetterà alla famiglia di essere maggiormente unita.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Affrontare un percorso e un trattamento come la chemioterapia è molto difficile per chiunque, ma vedere un bambino soffrire in maniera atroce deve essere straziante per ogni genitore. Questo bambino non ha avuto il piacere di una infanzia come tanti altri e questa festa può essere l'occasione per stare accanto alla sua famiglia e divertirsi con i suoi amici.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!