Iscriviti

UK: aspirante pilota 21enne morì per una puntura di zanzara, cosa è successo

Oriana Pepper, aspirante pilota di linea inglese di soli 21 anni, morì lo scorso luglio dopo una permanenza in Belgio. Un'inchiesta sulla sua morte ha svelato l'incredibile motivo della sua scomparsa.

Esteri
Pubblicato il 8 luglio 2022, alle ore 00:18

Mi piace
1
0
UK: aspirante pilota 21enne morì per una puntura di zanzara, cosa è successo

Ascolta questo articolo

È stata una semplice puntura di zanzara ad uccidere una giovane 21enne inglese, che aspirava a diventare una pilota di voli di linea. Questo il risultato di una inchiesta sulla scomparsa della giovane Oriana Pepper, ragazza di Bury St Edmunds nel Suffolk che aveva già superato brillantemente tutti gli esami teorici del programma easyJet ad Oxford.

Lo scorso anno Oriana si era recata in Belgio per le sue valutazioni strumentali. Durante la sua permanenza ad Antwerp il 20 marzo 2021 è stata punta sulla fronte da una zanzara, nell’area vicina all’occhio destro. Poco dopo il suo occhio è apparso gonfio ed infetto, secondo quanto riportato nell’udienza di mercoledì ad Ipswich. La giovane si è presentata al pronto soccorso il 7 luglio 2021, e le furono prescritti degli antibiotici.

Due giorni dopo fu riportata in ospedale dal suo ragazzo, James Hall, dopo che era svenuta. Tre giorni dopo, il 12 luglio 2021, è morta in ospedale. La causa di morte riportata ufficialmente è emboli settici al cervello, che sono una ostruzione dei vasi del sangue, con una infezione da Stafilococco aureo.

Nigel Parsley, il coroner di Suffolk, ha concluso che la morte di Oriana è: “il risultato di una seria infezione causata da una puntura di insetto alla fronte”. Secondo l’uomo infatti, l’infezione è entrata nella pelle della 21enne in seguito al pinzo, e “da lì è andata nell’arteria carotide nel collo, ed ha portato agli emboli settici al cervello“.

Parlando alla famiglia della giovane presente all’udienza, i genitori Tristan e Louisa Pepper, il gemello Oscar ed il fratello maggiore Oliver, anche lui pilota di linea, Parsley ha commentato di non aver mai visto un caso simile prima. “È uno di quei casi in cui è solo una sfortunata tragedia per una giovane ragazza che aveva una splendente carriera e vita davanti a sé”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Io credo che quando il destino decide che è la tua ora, non puoi farci niente. Anni fa una mia vicina di casa si sentì male all'improvviso, fu ricoverata d'urgenza ed una settimana dopo era morta. Le era venuto un herpes, quello che a tutti viene alla bocca senza grandi problemi, ma al cervello, e l'aveva uccisa. Le infezioni al cervello sono terribili e, purtroppo, non lasciano scampo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!