Iscriviti

UK, aggredita al bowling: i gestori le offrono ingressi omaggio per il silenzio

Una giovane di 16 anni è aggredita in un bagno del bowling durante una festa di compleanno da tre ragazzi che poi si allontanano. I gestori le offrono dei biglietti omaggio per tacere sull'aggressione subita.

Esteri
Pubblicato il 1 settembre 2021, alle ore 12:12

Mi piace
4
0
UK, aggredita al bowling: i gestori le offrono ingressi omaggio per il silenzio

Purtroppo, al giorno d’oggi, sono molte le ragazze giovani che subiscono abusi, magari a una festa mentre si stanno divertendo. L’ultimo caso è avvenuto in UK, a Sheffield, dove durante una festa di compleanno organizzata in un bowling, una ragazza di 16 anni è stata violentata da due ragazzi, mentre un altro registrava il tutto tramite lo smartphone. Una violenza resa ancora più grave dal fatto che i gestori abbiano deciso di offrirle dei biglietti omaggio in modo da farla tacere. 

Il fatto è accaduto nella giornata di lunedì 30 agosto intorno alle 21.15 grazie a delle persone che, sentendo le urla della giovane ragazza che stavano aggredendo, hanno deciso di contattare le forze dell’ordine. La giovane è stata avvicinata da tre ragazzi prima di entrare in un bagno nel bowling dove si stava celebrando la festa di compleanno. I due giovani sono riusciti a scappare prima del sopraggiungere dei poliziotti. 

Gli stessi poliziotti raccontano come sono andati i fatti. Sono stati contattati da delle persone a una festa dove una 16enne è stata aggredita da dei giovani mentre andava in bagno e uno di loro l’ha toccata in maniera inappropriata sotto i vestiti. Il terzo giovane è stato fermato e durante l’interrogatori ha fornito i nomi dei due complici. 

Ora i tre giovani che sono stati rintracciati, sono stati trattati con una risoluzione comunitaria e non potranno più frequentare il bowling della zona. La madre racconta che la figlia è riuscita a salvarsi grazie all’intervento di altre persone che sono intervenute per via delle urla provenire dal bagno e hanno contattato i poliziotti. Hanno anche provato a inseguire i due che stavano scappando, ma non ci sono riusciti a catturarli. 

I gestori del bowling, per evitare di andare incontro a denunce, hanno offerto alla ragazza dei voucher gratuiti e pass in modo che non denunciasse quanto accaduto. Speravano si potesse risolvere internamente. La stessa madre della vittima trova inconcepibile questo atteggiamento e afferma: “È estremamente preoccupante che il personale stia minimizzando questo tipo di incidenti e cerchi di incoraggiare le vittime a non presentare reclami ufficiali offrendo pass gratuiti e buoni”

Un portavoce, in un secondo momento, del bowling, ha affermato che stanno collaborando con la polizia affinché questi episodi non si ripetano più.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Questa giovane non solo ha subìto un'aggressione con lesioni e ferite, soprattutto psicologiche che le rimarranno per sempre, ma deve anche tacere non raccontando quanto successo. L'atteggiamento dei gestori del bowling che le offrono biglietti omaggio per tacere è disumano e inammissibile. Per quanto mi riguarda, spero che la ragazza non si rechi più in quel luogo in futuro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!