Iscriviti

Uccide i gemellini appena nati e confessa alla polizia: "Non li voglio"

Dramma a New York in un'abitazione del Queens, dove una madre ha ucciso i suoi bimbi nati da 6 settimane. Uno dei piccoli era senza vita nella culla, l'altro nel lavandino. Sul posto è arrivata la polizia.

Esteri
Pubblicato il 24 aprile 2021, alle ore 12:13

Mi piace
0
0
Uccide i gemellini appena nati e confessa alla polizia: "Non li voglio"

Una tragedia assurda quella che arriva da New York, dove negli scorsi giorni una madre ha ucciso i suoi bambini di 6 settimane. Entrambi erano due gemellini: si trattava di un maschietto e di una femminuccia.

Quando la polizia federale è arrivata nell’abitazione, situata al quartiere Queens, la madre ha dichiarato, senza fare troppi giri di parole, che non voleva i bambini. Per questo avrebbe deciso di toglierli la vita. Uno dei piccoli è stato trovato senza vita nella culla. Temendo che anche all’altro gemellino fosse capitata la stessa sorta gli agenti hanno chiesto dove si trovasse l’altro figlio.

A questo punto la donna ha indicato il lavandino. Il bimbo era avvolto in una coperta. Apprendendo quanto fosse successo e avendo raccolto l’assurda giustificazione della donna, i militari l’hanno prelevata e arrestata. Al momento la donna si trova sotto custodia federale e potrebbe rispondere di omicidio volontario. La madre dei due bambini non ha precedenti di natura penale. Le autorità degli Stati Uniti stanno indagando bene su quanto accaduto al Queens. 

Sconvolto il quartiere

La polizia di New York è giunta nell’appartamento a seguito di una segnalazione. Gli agenti del commissariato della “Grande Mela” si sono quindi recati al Queens per verificare la veridicità di quanto affermato dalle persone che hanno provveduto a segnalare il crimine commesso. Per motivi di privacy le generalità della donna non sono state rese note.

La stampa internazionale fa sapere che il bambino nella culla aveva dei segni di traumi. Al momento non è chiara la causa della morte dei due gemellini di 6 mesi. Sarà l’autopsia, già autorizzata dalla magistratura americana, a chiarire ogni particolare. In casa la polizia avrebbe trovato un coltello, ma non si sa questa sia l’arma utilizzata per il delitto.

La vicenda ha sconvolto l’intero quartiere del Queens, che è il più grande sobborgo per superficie e il secondo per numero di abitanti di New York. Nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, non è escluso che la madre dei bimbi possa essere ascoltata alla presenza dei suoi legali, questo nel tentativo di chiarire la sua posizione. La donna, come già detto, potrebbe dover rispondere di omicidio, accusa che potrebbe essere formalizzata a breve.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Una vicenda davvero assurda quella che arriva dagli Stati Uniti, dove questa madre ha ucciso i suoi figlioletti di 6 settimane perché non li voleva. Saranno le autorità ad indagare ulteriormente sul caso. La notizia ha sconvolto gli Stati Uniti e il rione del Queens. La violenza è qualcosa di inaccettabile: il reato di omicidio negli States può portare a decine di anni di reclusione e in alcuni stati federati anche si può essere condannati alla pena di morte.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!