Iscriviti

Turchia: un bambino di nove anni si vendica dei bulli che l’hanno perseguitato

A Bursa, in Turchia, un bambino di 9 anni dopo mesi in cui ha subito il bullismo, ha architettato la vendetta contro i bulli che gli hanno reso la vita impossibile.

Esteri
Pubblicato il 1 marzo 2019, alle ore 06:26

Mi piace
2
0
Turchia: un bambino di nove anni si vendica dei bulli che l’hanno perseguitato

A Bursa, in Turchia, un bambino di nove anni, stanco delle continue prese in giro e soprusi dei compagni di classe, ha iniziato a provare rancore nei loro confronti; questi, infatti, l’hanno isolato e lui, non più in grado di gestire la situazione, ha iniziato a provare rabbia e rancore verso di loro.

La rabbia, si è trasformata in follia; il ragazzo, infatti, ha approfittato dell’ora di educazione fisica dei compagni per andare in classe e attuare la sua vendetta. Da giorni, infatti, pianificava come vendicarsi dei bulli; così, giunto in classe, ha messo della colla liquida nelle bottiglie d’acqua dei compagni per poi tornare a fare ginnastica con loro.

La vendetta

Dopo essere rientrati dall’ora di educazione fisica, i ragazzi hanno bevuto dell’acqua dalle loro bottiglie e si sono sentiti male, uno dopo l’altro. Gli insegnanti, allarmati e preoccupati, hanno deciso di portare gli alunni all’ospedale; l’unico a non accusare malessere era proprio il bambino di 9 anni.

Per questo motivo, i sospetti sono caduti su di lui e, i docenti hanno iniziato a porre delle domande al bambino che alla fine ha dovuto confessare la vendetta e il motivo che lo hanno spinto al gesto.Il bambino non avrà problemi con la giustizia, agevolato dalla sua giovane età, ma non sarà facile ricucire il rapporto con i compagni.

Si sta valutando se è il caso di fare cambiare scuola al bambino al fine di dimenticare quanto accaduto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Il bimbo di nove anni si è voluto vendicare; si è sentito incompreso dagli insegnanti incapaci di accorgersi del suo malessere e delle azioni di bullismo di cui era vittima. E' giusto che non sia data alcuna pena al bambino, semmai dovrebbe essere data ai compagni di classe.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!