Iscriviti

Tragedia in Brasile: mamma pulisce il pavimento e il figlio annega nel secchio d’acqua

In Brasile il piccolo Joao Miguel è annegato nel secchio d'acqua con cui la madre stava lavando il pavimento, mentre quest'ultima si era allontanata per aprire la porta di casa.

Esteri
Pubblicato il 9 dicembre 2021, alle ore 17:33

Mi piace
0
0
Tragedia in Brasile: mamma pulisce il pavimento e il figlio annega nel secchio d’acqua

Una morte assurda, una vicenda che a raccontarla si stenta a crederci, quella accaduta al piccolo Joao Miguel, che avrebbe perso la vita, cadendo a capofitto nel secchio d’acqua che la madre stava utilizzando per lavare il pavimento.

La tragedia si è consumata in pochi attimi, quelli in cui la donna si è allontanata per pochi minuti dal figlio, andando a parlare con il nipote al cancello principale e non ha lasciato scampo alla povera vittima. 

L’accaduto 

Stando ad una ricostruzione dei fatti, riportata dalla stampa locale, la donna stava pulendo casa, mentre il bimbo giocava all’interno dell’abitazione nella città di Cariacica, in Brasile. La donna lo ha lasciato da solo per pochi minuti, andando a parlare con il nipote e, al suo ritorno, ha fatto la terribile scoperta: il piccolo Joao Miguel, che avrebbe compiuto 1 anno il mese successivo, aveva la testa dentro il secchio.

Immediatamente, la donna e la sorella hanno tentato di salvarlo, chiedendo aiuto e allertando i soccorsi, essendosi, sin da subito, resesi conto della gravità delle condizioni del bambino. I soccorsi, giunti sul luogo in cui si è consumata la tragedia, non hanno potuto far altro che constare il decesso, anche se la polizia sta proseguendo le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto ed escludere totalmente la responsabilità della madre. 

Anche in Italia si è verificato, anni fa, nel 2016, un evento tragico molto simile, in un appartamento al piano terra di una palazzina a Porto Recanati, dove un bimbo di 16 mesi è morto annegato in un secchio d’acqua, nel quale si era rovesciato con il suo girello, finendo a bocca in giù nel recipiente che serviva a lavare il pavimento. Il bimbo non è riuscito a divincolarsi e a tirare la testa fuori dall’acqua. In quel momento la donna non si trovava nella stanza e si è accorta del dramma solo al suo rientro. 

Si parla di strage silenziosa. Specie i bambini che muovono i primi passi, sono a rischio annegamento anche in presenza di quantità d’acqua non eccessiva, come water, vasche da bagno, secchi d’acqua o altri liquidi, poiché potrebbero non riuscire a liberarsi una volta caduti dentro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una tragedia immane, quella del piccolo Joao Miguel che ha perso la vita annegando in un secchio d'acqua che serviva a pulire il pavimento. Non ci sono davvero parole per descrivere l'accaduto. Le mie più sentite condoglianze ai familiari della vittima, con la speranza che le indagini proseguano, ricostruendo la dinamica dei fatti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!