Iscriviti

Tragedia a Tenerife: italiano muore risucchiato da un’onda anomala mentre passeggiava su un pontile

Martedì scorso Diego Nicchi, 33 anni, è morto, travolto da un'onda anomala mentre passeggiava su un pontile a Tenerife, dove era in vacanza con suo padre e alcuni suoi amici.

Esteri
Pubblicato il 31 dicembre 2020, alle ore 14:27

Mi piace
2
0
Tragedia a Tenerife: italiano muore risucchiato da un’onda anomala mentre passeggiava su un pontile

Diego Nicchi, 33 anni, di Anghiari, in provincia di Arezzo, è morto martedì scorso. A portaselo via per sempre un‘onda anomala che lo ha risucchiato mentre il ragazzo stava passeggiando su un pontile a Tenerife. E’ stato il padre, testimone oculare dell’incidente mortale, a dare, per primo, la comunicazione del decesso del figlio tramite un post su Facebook, scrivendo: “Ieri mio figlio Diego è venuto a mancare. Portato via dalle onde”.

Assieme al povero Diego e al padre c’erano altri amici, anche loro travolti dalla furia del mare del Charco de La Laja, a San Juan de la Rambla. Un 37enne ha riportato una frattura alla gamba, mentre per Nicchi non c’è stato nulla da fare. Il suo corpo, senza vita, è stato ritrovato mezzora dopo il drammatico evento, vicino agli scogli, trascinato probabilmente dalla risaccia. Inutili i tentativi di rinanimarlo. Per le ricerche si è messo in volo un elicottero della guardia costiera ma i soccorritori, giunti sul posto, hanno solo potuto confermare il decesso. 

La vita di Diego Nicchi

Diego Nicchi da 10 anni lavorava nell’azienda del padre a Miercurea Ciuc, in Romania, occupandosi del commercio di funghi e tartufi e si era recato a Tenerife, dove possiede una seconda casa, semplicemente per trascorrere le vacanze natalizie, staccando dalla sua frenetica vita. Dalla Romania alla Spagna,passando però per l’Italia. 

La vita di Diego, infatti, trova nel nostro Paese, a Anghiari, Caprese Michelangelo e Pieve Santo Stefano, i suoi affetti, gli amici di sempre. Al momento il corpo del giovane si trova ancora a Tenerife. La madre dello sfortunato ragazzo, separata dal padre, e lo zio, sono partiti per l’isola per cercare di capire l’accaduto e risolvere le pratiche per riportare Diego a casa.

Centinaia i commenti sui social in riferimento al drammatico avvenimento accaduto sull’isola, appartenente alla Comunità Autonoma Isole Canarie. Tutti coloro che conoscevano Diego o che hanno letto la sua storia sono rimasti sconvolti dal suo destino così spietato. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Katia Lenti

Katia Lenti - Una storia terribile quella di un italiano, il giovane 33enne Diego Nicchi, vittima di un destino crudele che si è consumato in frazioni di secondi sotto gli occhi del padre. Il giovane è stato risucchiato da un'onda anomala mentre passeggiava su un pontile di Tenerife. Non ci sono parole per descrivere una tragedia così grande. Le mie più sentite condoglianze ai familiari di Diego. R.i.p.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!