Iscriviti

The Falling Man: l’uomo che cade dalle Torri Gemelle

"The Falling Man" o "L'uomo che cade" è la foto scattata da Richard Drew, diventata il simbolo dell'attentato terroristico alle Torri Gemelle l'11 settembre 2001.

Esteri
Pubblicato il 11 settembre 2021, alle ore 12:29

Mi piace
8
0
The Falling Man: l’uomo che cade dalle Torri Gemelle

“The Falling Man” o “L’uomo che cade” è la foto tristemente famosa dell’attentato terroristico dell’11 settembre 2001 alle Torri Gemelle, i due edifici del World Trade Center sventrati da due aerei dirottati da 19 terroristi di Al-Qaeda, le strutture più alte del Centro di Commercio Mondiale di New York situato nella parte Sud dell’isola di Manhattan, nel Lower Manhattan, progettati dall’architetto Minoru Yamasaki e dall’ingegnere Leslie Robertson e sviluppato dall’Autorità Portuale di New York e New Jersey.

La fotografia scattata da Richard Drew dell’agenzia Associated Press  ritrae un uomo che cade da un grattacielo, probabilmente un cameriere del ristorante all’ultimo piano di una delle Torri, con la testa in giù e le braccia dritte lungo i fianchi, la cui identità rimane ancora avvolta dal mistero, non essendo stata ancora accertata.

Quella mattina di ventanni fa, il fotoreporter Drew, era stato inviato al Bryant Park di Manhattan per immortalare una sfilata di moda premaman, ma colto dalla notizia del tragico avvenimento raggiunse il World Trade Center, e iniziò a scattare diverse fotografie di persone disperate che si buttavano giù dai due grattacieli, tra cui quella denominata “l’uomo cadente”.

Una immagine trasformata in quella del “milite ignoto” dell’America, pubblicata da tutti i giornali, compreso il New York Times, suscitando furiose polemiche tra l’opinione pubblica che accusava i media di aver spettacolarizzato quel dolore straziante, regalando al mondo le immagini di persone suicide negli ultimi drammatici momenti della loro vita.

Quel memorabile giorno circa 200 persone in preda al panico scelsero di compiere quel gesto estremo, lanciandosi nel vuoto dalle Twin Towers pur di non rimanere immobili in quel luogo infernale, pur di non rimanere sepolti sotto le macerie, pur di non essere avvolti dalle fiamme, pur di non perire soffocati, pur di non guardare la sagoma della morte falciare le loro vite.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rossana Lucente

Rossana Lucente - Purtroppo la storia si ripete e quella delle persone che si lanciano dalle Torri Gemelle assomiglia a quella delle persone che si aggrappano agli aerei in Afghanistan, gesti immortalati da video e da foto per sfuggire alla morte imminente, causata dall'attentato terroristico nel 2001 e per sfuggire al governo dittatoriale dei Talebani nel 2021.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!