Iscriviti

Terremoto, violentissima scossa di magnitudo 7.3: si teme il peggio

La terra ha tremato nuovamente in una parte del mondo, questa volta si teme il peggio perchè il sisma è stato davvero molto forte. Vediamo che cosa sta succedendo.

Esteri
Pubblicato il 19 maggio 2022, alle ore 13:17

Mi piace
0
0
Terremoto, violentissima scossa di magnitudo 7.3: si teme il peggio

Ascolta questo articolo

Spesso in qualche zona del mondo si verificano degli eventi meteo estremi, che provocano ansia nella popolazione del posto in cui questi eventi avvengono. La stessa cosa vale per i terremoti, che, al contrario di un violento fenomeno meteo, non sono assolutamente prevedibili. I terremoti colpiscono in maniera improvvisa, la loro durata può variare da pochi minuti a pochissimi secondi. Un lasso di tempo molto breve, che però può provocare morte e distruzione in aree piuttosto vaste delle nazioni. 

 terremoti si originano soprattutto in punti particolari della Terra, nelle cosiddette zone di faglia, punti della crosta terrestre in cui i continenti vengono in contatto tra loro. Una delle aree più attive per quanto riguarda i terremoti è ad esempio l’area del Pacifico, dove ci sono anche numerosi vulcani sottomarini. Proprio in questa zona oggi si è verificato un sisma molto forte, vediamo che cosa è accaduto. Purtroppo si teme il peggio.

Sisma oltre i 7 gradi Richter

Secondo quanto riferisce la stampa internazionale un violento terremoto di magnitudo 7.3 ha interessato Macquarie Island, tra Australia e Antartadide. L’isola fa parte della municipalità di Huon Valley dello stato australiano della Tasmania e ospita solo militari della Divisione Antartica Australiana

Al momento non si registrano danni a cose o persone. La scossa è stata localizzata a pochi km dalla stessa costa di Macquarie Island, ad una profondità di 29 chilometri. La situazione però viene costantamente monitorata, specialmente lungo le coste di Australia e Nuova Zelanda, che sono in allerta tsunami

Si teme che il forte sisma possa provocare infatti onde anomale, che da un momento all’altro potrebbero abbattersi sulle coste, in particolar modo quelle dell’Australia meridionale. Inoltre sempre in queste ore un altro violento terremoto di magnitudo 6 si è verificato sempre nel Pacifico al largo delle Isole Tonga, 37 chilometri a sud della località di Hihifo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fede Sanapo

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come i terremoti si originino improvvisamente causando numerosi danni nei luoghi in cui accadono. Al momento non si sa se il sisma in questione abbia provocato danni e se sia capace di scatenare un maremoto, che sarebbe devastante per le coste di Australia e Nuova Zelanda.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!